IL CASO

Fugatti chiude le porte ai migranti: “Non possiamo accettare l'arrivo di migliaia di clandestini. L’Ue intervenga urgentemente”

Il presidente della Giunta provinciale: “Trentino già pesantemente provato dall'emergenza sanitaria”

TRENTO. "Non possiamo continuare ad accettare l'arrivo di migliaia di clandestini sulle nostre coste. Nel momento nel quale siamo concentrati a riaprire il Paese e far ripartire in sicurezza tutte le attività non possiamo permetterci lo sbarco di migliaia di persone durante un'emergenza sanitaria". Sono le parole, destinate a far discutere, del presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti.

"Attendiamo da tempo un intervento urgente da parte dell'Unione europea per gestire i flussi migratori - continua Fugatti - perché serve ripartire con i ricollocamenti nei vari Paesi europei. Il Trentino, già pesantemente provato dall'emergenza sanitaria, non può essere ulteriormente gravato nell'affrontare problemi di ordine pubblico legati alla gestione dell'immigrazione clandestina."