COOPERAZIONE

Federcoop, Roberto Simoni proposto alla presidenza

Individuato da un gruppo di 23 cooperatori. Il nome del presidente del Sait sarà sottoposto all'assemblea il 31 luglio

TRENTO. Un gruppo di 23 cooperatori ha deciso unanimemente di individuare, quale candidato presidente da proporre alla base sociale, la figura di Roberto Simoni, attuale presidente di Sait, che si è riservato di condividere questa sfida dopo essersi confrontato con il consiglio di amministrazione del Consorzio.

L'attuale presidente del Sait sarà proposto per la presidenza della Federazione trentina della cooperazione all'assemblea del 31 luglio. Il gruppo - si legge in una nota - ritiene che Roberto Simoni sia uomo d'esperienza e d'equilibrio, con ampie competenze in materia aziendale, maturate nella professione e corroborate da un vissuto cooperativo in ruoli di primaria importanza, quali la presidenza della Cassa Rurale di Pinzolo (2003-2019), di Promocoop (2013-2019) e del Sait (dal 2019).

«Il gruppo è consapevole che la scelta del presidente del Sait potrebbe creare difficoltà al Consorzio, all'indomani di un profondo processo di ristrutturazione di quest'ultimo e dell'acquisizione della diretta responsabilità gestionale del Superstore di Trento, ed assicura perciò a Roberto Simoni tutto l'appoggio possibile per accompagnare senza strappi i necessari aggiustamenti della squadra di governo, in una linea di continuità con le politiche aziendali in atto», si legge ancora nella nota.cora nella nota.