covid

Da venerdì via alla prenotazione della terza dose per 47mila trentini

Per alcuni ultra fragili le somministrazioni sono già iniziate. Si potrà fissare l’appuntamento a partire dalle 23 del 24 settembre 

TRENTO. Anche il Trentino si prepara a somministrare la terza dose di vaccino alle categorie più fragili e a maggior rischio di contrarre il Covid in forma grave. Venerdì 24 settembre alle 23 aprono le prenotazioni al Cup online dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari per gli ultra fragili e gli over 80. Le somministrazioni cominciano dalla settimana prossima nei centri vaccinali di Apss.

Per alcuni soggetti ultra fragili, come ad esempio i malati di fibrosi cistica, le somministrazioni sono già cominciate su chiamata dei centri di riferimento. Anche i dializzati verranno vaccinati da venerdì su invito diretto dei centri dialisi.

Il calendario vaccinale per la terza dose di richiamo è stato presentato oggi in conferenza stampa dal direttore generale facente funzione di Apss Antonio Ferro e dalla direttrice del Dipartimento di prevenzione Maria Grazia Zuccali.

Da venerdì alle 23 circa 8.500 ultra fragili e 38.500 over 80 possono prenotare la vaccinazione al Cup online (https://cup.apss.tn.it/webportal/vaccinocovid/main/home) attraverso le «card» di riferimento.

Gli ultra fragili saranno invitati alla vaccinazione via sms per prenotarsi al Cup online, come già avvenuto per la prima e la seconda dose. Alcuni malati di fibrosi cistica sono stati già vaccinati e si prevede di somministrare la dose di rinforzo a tutti entro giovedì.

Da venerdì si parte poi con chi soffre di insufficienza renale.

«La terza dose è fondamentale perché i dati scientifici mostrano come negli over 80 e tra le categorie più fragili ci sia nel tempo una diminuzione della protezione immunitaria; rafforzare gli anticorpi è quindi importante per rialzare la protezione vaccinale», ha sottolineato Ferro.

 Ferro ha quindi fatto il punto sull’andamento della campagna vaccinale, dando il dettaglio per fascia d’età: ad oggi sono 723.217 i vaccini somministrati (di cui 334.999 seconde dosi).

Alle persone con più di 80 anni sono state somministrate 67.853 dosi, ai cittadini tra i 70-79 anni 91.626, a quelli tra i 60-69 anni 109.527, a quelli tra i 50-59 anni 129.519, a quelli tra i 40-49 anni 105.717 dosi, a quelli tra i 30-39 anni 80.869 dosi e a quelli tra i 20-29 anni 84.329 dosi. Tra gli under 20 sono 53.756 le dosi somministrate.