in alto adige

Covid, 33 positivi al rientro da un campeggio in valle Aurina: quasi tutti infetti dalla variante Delta

Sono 26 ragazzi fra gli undici e i 14 anni e sette educatori, tra cui il parroco, le persone risultate positive a Pandino, nel Cremonese, che hanno manifestato i sintomi del covid al ritorno da un campo estivo in Valle Aurina. Nessuno si trova in ospedale

BOLZANO. Sono 33, 26 ragazzi di età compresa tra gli undici e i 14 anni, e sette educatori, tra cui il parroco, le persone risultate positive a Pandino, nel Cremonese, che hanno manifestato i sintomi del covid al ritorno da un campo estivo in Valle Aurina. I sintomi, derivanti, come verificato, dalla variante Delta, si sono manifestati al loro ritorno nel paese del Cremonese.

«Nessuno di loro si trova in ospedale - ha spiegato il direttore del Servizio di prevenzione per le malattie infettive dell'Ats Val Padana, Luigi Vezzosi -, sono quindi tutti in isolamento, mentre una delle ragazze è stata rintracciata in Emilia Romagna, dove era andata in vacanza».