IL PROGETTO

Coronavirus, in Trentino i test salivari sostituiranno i tamponi molecolari

Ruscitti dell’Apss: “In fase di test un sistema realizzato in Trentino, siamo quasi pronti a partire”

TRENTO. I test salivari si avviano a sostituire i tamponi molecolari in Trentino. Questa la strada che intende intraprendere l’Azienda sanitaria, come spiega il dirigente del Dipartimento salute e politiche sociali, Giancarlo Ruscitti: “La nostra non è una sperimentazione iniziale”, ha detto rispondendo alle domande dei giornalisti. “Noi stiamo testando il sistema che è stato realizzato tutto in Trentino, assieme all’Istituto superiore di sanità: dobbiamo anche essere orgogliosi di questo. Il nostro obbiettivo è di sostituire il molecolare tradizionale con il test salivare”.

"Noi siamo quasi pronti”, ha aggiunto Ruscitti. “L’Iss ci aveva chiesto mille casi testati in parallelo. Li stiamo proponendo gratuitamente e con la loro approvazione alle persone che vengono a fare il test molecolare presso il drive through: siamo ormai vicini e a quel punto ragioneremo se utilizzare il test salivare, che è molto meno impegnativo anche in fasce di età che raggiungeremo con la vaccinazione più tardi come da cronoprogramma nazionale”. L.M.