il giallo

Benno Neumair, c’è un’altra amica indagata

E' finita nel registro degli indagati per favoreggiamento, ma adesso la Procura ha presentato richiesta di archiviazione. Resta ancora  indagata l’amica che gli lavò i vestiti

BOLZANO. Nell'indagine per l'omicidio e l'occultamento dei cadaveri di Laura Perselli e Peter Neumair, era stata iscritta nel registro degli indagati anche una terza persona (oltre a Benno e alla sua amica), per la quale la Procura ha già chiesto l'archiviazione al gip.

Si tratterebbe di un'altra amica di Benno Neumair, il principale accusato: la giovane era stata indagata per favoreggiamento, come atto dovuto in fase d'indagine.

Si torna a cercare il corpo di Peter nelle acque dell'Adige

E' iniziata la maxi battuta di ricerca sull'Adige per trovare la salma di Peter Neumair. Il fiume è stato nuovamente abbassato e sul posto si trovano centinaia di persone lungo le rive, come anche sette unità cinofile della polizia tedesca specializzate nella ricerca in acqua (foto Unione provinciale dei corpi dei vigili del fuoco volontari dell’Alto Adige)

La notizia della terza persona indagata è trapelata solo con la richiesta di archiviazione, presentata ora dalla Procura, e che sarà vagliata dal gip.

La richiesta indica chiaramente che secondo gli inquirenti questa seconda amica non avrebbe avuto alcun ruolo penalmente rilevante nella vicenda, ma avrebbe solo frequentato Benno per un periodo in tempi recenti.

Resta invece formalmente indagata l'altra amica di Benno, quella che lavò i vestiti di quest'ultimo la notte del 4 gennaio nella sua casa di Ora.

Proprio nelle ultime ore Benno Neumair ha deciso di interrompere il silenzio che ha tenuto fin da quando è stato portato in carcere.