dramma

Incidente sul lavoro all’Eremo di Arco, muore a 30 anni schiacciato dal contrappeso dell'ascensore

La vittima, Nicolae Catalan, era il titolare di una ditta che lavorava alla sostituzione dell’impianto

TRENTO. Si chiamava Nicoale Catalan e aveva 30 anni la vittima dell’incidente sul lavoro alla casa di cura Eremo di Arco, avvenuto ieri sera, 21 dicembre.

L’uomo, rumeno, era il titolare dell'azienda specializzata che aveva il subappalto per sostituire gli ascensori dell’Eremo. Residente a Roma, era domiciliato a Bolzano.

Dalla prima ricostruzione  è morto schiacciato dal contrappeso

della piattaforma che in quel momento era stata fatta salire.

Il lavoratore si trovava nel vano dell'ascensore per un intervento. 

A nulla sono serviti i soccorsi. Troppo gravi i traumi riportati. 

Indagano polizia e ispettorato del lavoro.