val di ledro

Esplosione alla Metallurgica ledrense di Tiarno di Sopra, due ustionati

L’incidente attorno alle 9: due elicotteri sul posto per soccorrere i feriti, di 49 e 76 anni, trasportati ai Centri Grandi ustionati di Genova e Verona. Forse un accumulo di gas all'origine dello scoppio

IL VIDEO. Lo scoppio, poi le fiamme: i soccorsi dei vigili del fuoco

TIARNO DI SOPRA. Grave incidente questa mattina (31 agosto) alla Metallurgica ledrense di Tiarno di Sopra, in valle di Ledro, azienda che produce materiali per il mercato dell'agricoltura, dell'edilizia e in particolar modo della viticoltura.

Un’esplosione poco dopo le 9 ha provocato il ferimento di due persone, di 49 e 76 anni, che hanno subito ustioni gravi. Sono entrambi operai di una ditta esterna.

Sono in corso accertamenti da parte dei carabinieri per chiarire le cause dell'esplosione, in particolare che cosa possa aver provocato la fuoriuscita di gas dalla cisterna su cui i due operai stavano svolgendo delle manutenzioni e che cosa abbia potuto innescare una eventuale scintilla. Secondo quanto si è appreso - ma va precisato che sono in corso accertamenti sull'esatta dinamica dell'incidente - lo scoppio sarebbe stato provocato da un accumulo di gas fuoriuscito da una cisterna, che non sarebbe però esplosa, su cui i due feriti stavano facendo manutenzione.

Il gas si sarebbe quindi concentrato in un'area ristretta per poi innescarsi con una fiammata che ha investito i due operai. 

Sul posto sono stati fatti arrivare due elicotteri sanitari: i due operai sono stati portati all’ospedale di Arco e poi trasferiti ai Centri Grandi ustionati di Verona e di Genova.

Tiarno di Sopra, scoppio alla Metallurgica: due feriti

Lo scoppio ha innescato le fiamme, sul posto anche l'elisoccorso: i due feriti sono stati ricoverati in codice rosso all'ospedale di Arco

Al vaglio dei vigili del fuoco le cause dello scoppio. 

 

(Articolo in aggiornamento...)