Europee

FdI primo partito in Trentino (26,34%) incalzato dal Pd (25,21%). Crollo dei 5 Stelle

I risultati definitivi: la Lega al terzo posto con l'11,54%, davanti ad Alleanza Verdi Sinistra (7,92%), Svp (7,14%) e Forza Italia - Noi Moderati (4,99%)



TRENTO. Fratelli d'Italia conferma anche in Trentino il trend nazionale ed è il primo partito dopo il voto europeo, anche se con percentuali inferiori. Bene il Pd, la Svp incassa in provincia di Trento il 7,40%, mentre crollano i 5 Stelle. I dati.

In regione, con tutte le 1019 sezioni scrutinate, la Svp è il primo partito, con il 26,53%, davanti a Fratelli d’Italia (19,56%) e Pd (15,86%).

 

Seguono Alleanza Verdi Sinistra (11,33%), Lega Salvini Premier (7,66%), Azione (5,66%), Forza Italia – Noi Moderati (3,29%), Movimento 5 Stelle (3,11%), Stati Uniti d’Europa (2,52%).

In Trentino, con 527 sezioni scrutinate su 527, Fratelli d’Italia si conferma primo partito, con il 26,34% dei voti, incalzato dal Pd con il 25,21%. Terzo posto per la Lega Salvini Premier (11,54%), seguita da Alleanza Verdi Sinistra (7,92%), Svp (7,14%), Forza Italia – Noi Moderati (4,99%), Azione (4,53%), M5S (4,45%).

In Alto Adige, con 492 sezioni scrutinate su 492, il risultato è: Svp primo partito con il 46,96% dei voti, davanti ad Alleanza Verdi Sinistra (15,78%), Fratelli d’Italia (12,41%), Azione (6,85%), Pd (6,00%), Lega Salvini Premier (3,30%), M5S (2,14%), Forza Italia – Noi Moderati (1,93%).

Uno dei dati politici più preoccupanti di questa tornata elettorale resta l’astensione, che raggiunge livelli record. In regione siamo al 46,96%, contro il 59,95 delle precedenti elezioni europee. In Alto Adige ha votato il 49,55% degli aventi diritto, contro il 62,76% del 2019, mentre in Trentino ci siamo fermati al 44,72%, contro il 57,40 di cinque anni fa. 













Scuola & Ricerca

In primo piano

Viabilità

Quanta neve sullo Stelvio: si complica la riapertura anche per la prossima settimana

Nuovamente a rischio slittamento l’accesso al traffico. Si lavora per sgomberare la neve e installare la segnaletica, c’è da valutare la situazione atmosferica per i prossimi giorni

IL GIRO La tappa per il Giro d’Italia era già saltata per la neve

GIUGNO Il mese di giugno è stato caratterizzato proprio dalla quantità di precipitazioni e neve abbondanti – il video 

LA SITUAZIONE Riaperto invece il 14 giugno Passo Rombo