covid

Austria, da oggi niente quarantena per i positivi asintomatici: ma Ffp2 obbligatoria

Resta in isolamento chi ha sintomi. Gli altri possono uscire di casa e lavorare



BOLZANO. In Austria, da oggi (1 agosto) cambiano le regole covid: chi è positivo al coronavirus non finisce più automaticamente in quarantena, ma può lasciare la casa e andare al lavoro, indossando però la mascherina Ffp2. Resta invece in isolamento chi ha sintomi, ha ribadito il ministro alla salute Johannes Rauch.

Non sono previste regolamentazioni regionali, per questo motivo la fine della quarantena riguarda anche la capitale Vienna, che finora ha sempre seguito una linea più rigida rispetto agli altri Laender.

La Ffp2 va indossata dai positivi anche all'aperto, quando non può essere garantito un distanziamento minimo di due metri. La maschera deve essere portata correttamente e cambiata regolarmente. I positivi possono anche frequentare bar e ristoranti, non potendo però mai togliere la maschera, non possono consumare nulla.

Non mancano le critiche per questo provvedimento. C'è infatti chi teme un nuovo aumento dei casi e di seguito carenza di personale, soprattutto nel sistema sanitario.

L'incidenza settimanale in Austria attualmente è di 639, con 5.700 nuovi casi, 88 pazienti in terapia intensiva e undici decessi al giorno. 

















Cronaca







Dillo al Trentino