DRAMMA SUL RENON

La tragedia della piccola Emily: ci sono due indagati

Polemica per il cartello in sola lingua tedesca. Sul registro degli indagati iscritta anche la mamma, che è gravissima all'ospedale di Bolzano

LEGGI ANCHE - Renon, bimba di 8 anni muore schiantandosi con la slittaGrave la madre, si teme per la sua vita - L'ultima tragedia in Piemonte: bimba di 9 anni morta sugli sci

IL PRECEDENTE - Nel marzo del 2012 un incidente analogo sulla Croda Rossa

LE FOTO - L'incidente in slitta sulla pista nera "Schwarzsee 2"

BOLZANO


BOLZANO. Sono due gli indagati per la morte di Emily Formisano, la bambina di 8 anni di Reggio Emilia morta a seguito di un tragico incidente con lo slittino ieri su una pista del Corno del Renon. La Procura di Bolzano titolare dell'inchiesta ha iscritto nel registro la madre della bambina, Renata Dyakowska di 38 anni e un responsabile della società che gestisce il comprensorio sciistico del Corno del Renon.

L'ipotesi di reato è di omicidio colposo. La Procura ha, inoltre, posto sotto sequestro la pista nera "Schwarzsee 2" su cui è avvenuto l'incidente. Oggi è stato effettuato un sopralluogo dal pm di turno, Luisa Mosna.

Tragedia al Corno del Renon, l'incidente in slitta sulla pista nera "Schwarzsee 2"

L'incidente in slitta che è costato la vita alla piccola di 8 anni Emily Formisano, di Reggio Emilia, è avvenuto sulla pista nera "Schwarzsee 2", che scende sulla sinistra rispetto alla stazione a monte Cima Lago Nero. Questa mattina, dalle immagini delle web cam, si vede come la pista interessata risulti transennata (foto ritten.com/DLife)

Intanto è polemica sul cartello in sola lingua tedesca, che era stato posto ad inizio pista per proibire l'accesso alla pista da sci agli slittini. Il cartello verticale esplicativo con il simbolo di divieto alle slitte sarebbe stato posto più un basso, a circa cento metri sotto, a discesa già iniziata.

 













Scuola & Ricerca

In primo piano

Viabilità

Quanta neve sullo Stelvio: si complica la riapertura anche per la prossima settimana

Nuovamente a rischio slittamento l’accesso al traffico. Si lavora per sgomberare la neve e installare la segnaletica, c’è da valutare la situazione atmosferica per i prossimi giorni

IL GIRO La tappa per il Giro d’Italia era già saltata per la neve

GIUGNO Il mese di giugno è stato caratterizzato proprio dalla quantità di precipitazioni e neve abbondanti – il video 

LA SITUAZIONE Riaperto invece il 14 giugno Passo Rombo