Che successo alla Magnifica per il concerto di Europavisio

Cavalese. Straordinario successo ha riscosso il concerto di solidarietà organizzato dall’associazione Europavisio nel salone Clesiano della Magnifica Comunità di Fiemme. Il concerto di Matteo Scalet...

Cavalese. Straordinario successo ha riscosso il concerto di solidarietà organizzato dall’associazione Europavisio nel salone Clesiano della Magnifica Comunità di Fiemme. Il concerto di Matteo Scalet e Alice Dondio è stato molto apprezzato dagli estimatori che hanno chiesto una serie di bis. L’evento è stato aperto dalla presidente di Europavisio Alessandra Alessandrucci, che ha affermato fra l’altro: «La musica è letteratura del cuore, comincia dove finisce il discorso, la musica parla una lingua universale e solleva gli animi. Ma il nostro obiettivo è quello di promuovere e sostenere la cultura del dialogo e della solidarietà con Assfron l’associazione trentina impegnata in prima linea sul fronte della solidarietà internazionale. Il nostro impegno è anche quello di promuovere lo spirito europeistico attraverso soggiorni linguistici estivi all’estero con il contributo della Regione, per giovani studenti delle scuole medie e superiori nella convinzione che la cultura e l’educazione facciano crescere nel dialogo e nel rispetto dell’altro».

Dopo il benvenuto del regolano delegato alla cultura per la Magnifica Comunità, Carlo Zorzi, l’assessore alla cultura del comune di Cavalese Ornella Vanzo ha sottolineato le ottime cause per le quali si batte Assfron che hanno portato il Comune di Cavalese a sostenere l’attività dell’associazione ed anche questo concerto con finalità di solidarietà a favore del progetto in Karamoja in Uganda. Vanzo si è quindi congratulata con l’associazione per il primo premio vinto al livello nazionale nella sezione associazioni, nel concorso: “Vivere a spreco zero”. L’assessore ha quindi sottolineato l’impegno di Assfron. Ha quindi concluso con un forte ringraziamento all’assessore alla cultura della Comunità di Fiemme, Michele Malfer sempre trascinatore di molte attività sul fronte della culture e della solidarietà.

Chiusura degli interventi da parte di Natalia Arseni, presidente di Assfron che dopo aver ringraziato la Magnifica per l’ospitalità, Europavisio per la grande sensibilità sul fronte della solidarietà e gli altri sponsor, ha voluto sottolineare la grande valenza sul piano dei valori fondamentali della solidarietà, di un modello di sviluppo sostenibile, della battaglia per l’eliminazione della plastica nelle scuole che Assfron tramite il suo segretario Bridi porta avanti con risultati molto interessanti. Ha quindi citato alcuni dei dati dello scandalo planetario: da una parte oltre 800 milioni di persone che soffrono la fame, dall’altra oltre un miliardo di persone in sovrappeso o obese, con sullo sfondo il tema degli sprechi che sono responsabili di un terzo delle emissioni di Co2 nell’atmosfera. L.CH.