AZIENDE

Una giornata di grandi eventi per festeggiare i 90 anni de La Sportiva

Il 23 maggio grande festa al parco del Muse a Trento. La lunga storia dell'azienda fiemmese, iniziata nel 1928 a Tesero nel laboratorio artigianale di Narciso Delladio

La Sportiva, azienda leader mondiale nella produzione di calzature e abbigliamento tecnico per vivere la montagna, compie 90 anni. E il 23 maggio farà una grande festa al parco del Muse a Trento dove tutti sono invitati. Una parete di arrampicata sarà lì pronta ad accogliere campioni e principianti e un maxi party darà il tono giusto alla celebrazione di questo evento, mentre nel centro storico ci sarà lo spettacolo dello streetboulder.

Dalle 17 presso il parco del Muse spazio alla musica con i dj di Climbing Radio, ed a sessioni drink & food grazie ai food trucks chiamati a raccolta e naturalmente all’arrampicata con gli atleti La Sportiva: nel parco delle Albere sarà allestita una parete boulder di 20 metri sulla quale si esibiranno gli atleti dell’azienda a partire dalle 21.00 e una parete dedicata ai più piccoli sulla quale sarà possibile provare ad arrampicare con tutta la famiglia ed assistere ad un avvincente contest serale tra i migliori arrampicatori al mondo.

Alle 19 spazio ai grandi ospiti: sul palco con Lorenzo Delladio troveremo Simone Moro, Tamara Lunger ed Adam Ondra che con La Sportiva hanno fatto la storia dell’alpinismo e dell’arrampicata mondiale.

Alle 21 sarà il turno dei climbers che si esibiranno nel contest di arrampicata. Presenti tra gli altri Kilian Fischhuber, Anna Stöhr, Angela Eiter, Stefano Ghisolfi, Adam, Ondra, Jacopo Larcher, Mina Markovic, Tommy Caldwell e tanti altri. Tra il pubblico: Manolo, Anton Krupicka e altre leggende di ieri e di oggi.

Il gran finale? Alle 22 con finalissima del contest, Dj Set notturno by Johnny Mox e “surprise event” sulle pareti del Muse (facebook: https://www.facebook.com/events/212138586209829/).

Il main event sarà trasmesso anche in diretta facebook (https://www.facebook.com/lasportivaofficial) sui canali ufficiali dell’azienda e l’hashtag per raccontare l’evento dal proprio punto di vista ed essere ripubblicati sui social wall aziendali sarà #TrentoLaSportiva: una definizione che ben si addice alla città con il più alto numero di persone in Italia che praticano sport attivamente.

Sarà inoltre possibile arrampicare anche nei giorni precedenti e successivi all’evento: i più giovani potranno arrampicare sulla parete allestita per bambini dal martedì al sabato (orario: 10-18) con le guide alpine del Trentino. Gli adulti avranno la possibilità di arrampicare sulla parete boulder da martedì (dalle 10 alle 18), mercoledì (dalle 15 alle 17), giovedi (dalle 10 alle 18).

E non finisce qui: l’abbraccio de La Sportiva al proprio capoluogo ha già visto l’inaugurazione della mostra a tema alpinismo all’interno del Muse che sarà visibile per tutto maggio, e vedrà iniziative collegate all’anniversario presso i punti vendita Sportler di Trento e l’evento di street boulder Block & Wall previsto per sabato 26 maggio sempre tra centro storico e parco del Muse. Tutto il programma su https://www.lasportiva.com/it/anniversary-celebration

LA SPORTIVA: 90 ANNI DI STORIA

20’s – 30’s – 40’s

La “Calzoleria Sportiva” nasce nel 1928 su iniziativa di Narciso Delladio, artigiano di Tesero che all’interno della sua bottega costruisce zoccoli in legno e scarponi in pelle destinati ai boscaioli della Val di Fiemme. Già negli anni ’40 Narciso brevetta un innovativo sistema di allacciatura che per anni rimarrà punto di riferimento nel mondo delle calzature.

50’s – 60’s

All’inizio degli anni ’50 entra in azienda il figlio Francesco che costruisce un nuovo e moderno laboratorio alla periferia di Tesero, nel quale progetta e fabbrica i primi scarponi da sci in cuoio e calzature da montagna sempre più tecniche. A fine anni ’60 il marchio “La Sportiva” inizia ad affermarsi a livello nazionale.

"La Sportiva", 90 anni di cammino... e arrampicata. Per la festa arrivano Moro, Lunger e Ondra

Ecco un'immersione nella storia dell'azienda fiemmese, iniziata nel 1928 a Tesero, nel laboratorio artigianale di Narciso Delladio. Il 23 maggio si celebrerà l'anniversario con un maxi-evento aperto al pubblico al parco del Muse e nel centro di Trento. Ci saranno streetboulder e atleti di altissimo livello.

70’s

La terza generazione affianca Francesco nello sviluppo delle prime scarpette d’arrampicata: anticipando i tempi “La Sportiva” introduce un nuovo modo di arrampicare grazie a scarpette morbide e leggere che rivoluzionano il mondo delle scarpe da roccia. Sugli scarponi da alpinismo viene inoltre introdotto il sistema a tomaia intera.

80’s

Il climbing evolve in una disciplina sportiva praticata a livello internazionale e i prodotti “La Sportiva” sono calzate dai migliori climber di tutto il mondo. E’ in questo periodo che l’azienda lancia sul mercato la celebre r scarpetta gialla e viola che sarà ricordata come un punto di svolta epocale nel settore.

90’s

L’azienda continua a crescere e nel 1996 si trasferisce nella nuova sede a Ziano di Fiemme. Viene introdotto il modello Mythos che grazie al suo sistema di allacciatura diventa il punto di riferimento di una intera generazione di arrampicatori. L’innovativa costruzione dello scarpone da alpinismo Nepal Top, dotato per primo del bordone in gomma, rivoluziona il mondo dell’alpinismo classico.

2000

Negli anni duemila il know how maturato nelle calzature da montagna viene trasferito anche in altri settori di importanza strategica. Dopo il lancio della linea Mountain Running, “La Sportiva” entra da protagonista nel settore dello sci alpinismo con Stratos, prodotto interamente in fibra di carbonio e titanio. Il primo decennio inoltre, vede il debutto in azienda della quarta generazione e l’entrata nel settore dell’abbigliamento outdoor.