IL CASO

Trento, consiglio comunale sospeso: Merler arriva in aula senza voce e il presidente Piccoli manda tutti a casa

Il consigliere ha detto di avere fatto un tampone risultato negativo, ma già lunedì alla riunione dei capigruppo era quasi afono ed era stato invitato a non presenziare

TRENTO. Era la prima seduta del consiglio comunale in modalità mista, quella di stasera, 24 marzo 2021, dove i consiglieri potevano scegliere se collegarsi da remoto o se partecipare in presenza. Ma il presidente Paolo Piccoli ha deciso di sospenderla. Il motivo? Andrea Merler si è presentato in aula praticamente afono, spiegando di non sentirsi molto bene ma assicurando i colleghi di avere fatto un tampone risultato negativo.

La giustificazione non è stata accolta da Piccoli perché lunedì, alla riunione dei capigruppo, lo stesso Merler - già senza voce – era stato invitato a non recarsi a palazzo Thun il giorno dell’assemblea.

Risultato: tutti a casa. Quelli che già c’erano e quelli che erano venuti di persona.