il nuovo video girato in trentino

Evy, la salentina tutta swing si innamora del «luporso»

TRENTO. Attenti al luporso! Nessuno finora l'ha visto ma da un paio di mesi a questa parte lo sta inseguendo spasmodicamente, tra valli e laghi del Trentino, Evy Arnesano, cantautrice salentina tutta...

di Luca Marognoli

TRENTO. Attenti al luporso! Nessuno finora l'ha visto ma da un paio di mesi a questa parte lo sta inseguendo spasmodicamente, tra valli e laghi del Trentino, Evy Arnesano, cantautrice salentina tutta swing che ha scelto la nostra provincia come set per il video del suo nuovo singolo. A “caccia” Evy ci va per amore, perché il luporso in realtà è un uomo, che riassume in se stesso le caratteristiche positive di due animali «spesso oggetto di pregiudizi e paure infondate - dice l'artista - ma che ho scelto anche per lanciare un messaggio di riavvicinamento e rispetto reciproco tra l'uomo e la natura». Ragazza volitiva e artista piena di risorse (scrive, arrangia, produce e suona da sola i suoi pezzi), per il suo primo video Evy si è appoggiata ad un giovane professionista di Trento, il fotografo e videomaker Leonardo Fabbri (Envyda.it), che ha curato soggetto, sceneggiatura e regia oltre a realizzare la copertina del singolo. “L'amore di un luporso” (questo il titolo) è un viaggio fantastico attraverso alcuni tra gli scenari più suggestivi del Trentino in valle dei Laghi (lago di Santa Massenza), altopiano della Paganella (lago di Nembia e Malga Campo), Val di Cembra (Cascata del lupo e Lago Santo), valli di Fiemme e Fassa, Val di Non (lago di Tovel) e Sole, fino ad arrivare alla Vallagarina (Mori). I due protagonisti, Evy e il luporso si cercano l'un l'altra, in una sorta di gioco che si concluderà in modo sorprendente. Nel filmato ci saranno anche soggettive viste con gli occhi di questa creatura misteriosa e allo stesso tempo attraente. «Rispetto a quello che accade per un videoclip normale, ci siamo presi un sacco di tempo», dicono i due artisti. «Abbiamo iniziato in settembre e non abbiamo ancora finito. Non sarà facile trasformare ore di girato in un prodotto di soli 4 minuti».

Evy è venuta in Trentino in aprile e se n'è innamorata. Originaria di Squinzano, in provincia di Lecce, ha vissuto tanti anni a Bologna, dove ha iniziato a suonare come tastierista in formazioni ska e reggae, finché non ha deciso di fare il grande salto diventando solista. I suoi riferimenti sono maestri della musica cinematografica come Piccioni e Umiliani, ma anche Sergio Caputo, re dello swing all'italiana. I suoi singoli precedenti sono “Rudy is typing”, “Ogni puntino tondo” e “Tipa ideale”.

«Bossanova e samba fanno parte del mio background, ma ora sono orientata più verso un pop elettronico», dice Evy, che vanta anche una “ospitata” a “Parla con me” di Serena Dandini.

Il nuovo singolo sta uscendo in questi giorni su iTunes e i principali store digitali.