Casa Sogno celebra il fondatore 

Rumo, “Padre Modesto day” sabato al campo Rangers di Mocenigo: giochi, musica e cena comunitaria

di Giacomo Eccher

RUMO. Casa Sogno in festa per il “Padre Modesto day”. L’appuntamento e dopodomani, sabato 14 luglio dalle 14.30 alle 23, a Mocenigo in località Fontana al campo Rangers, per ricordare appunto padre Modesto Paris, il religioso agostiniano nativo del paese, già fondatore dei gruppi Rangers in Italia. “Casa Sogno” a Mocenigo è appunto la sede dei campi estivi dei gruppi Rangers e sabato aprirà le porte a tutti i visitatori. Il programma prevede alle 14.30 la partenza della “Family Run”, passeggiata non competitiva da 0 a 99 anni aperta a famiglie, gruppi e a chiunque desideri camminare in compagnia tra i boschi intorno a Mocenigo, successivamente giochi campestri per grandi e piccini. Alle 17.30 la messa, alle 19 esibizione della musicista Natalia Ratti, dalle 19.30 cena insieme a base di specialità liguri, spoletine e piatti tipici locali (ticket 15 euro). E per chiudere alle 21.30 concerto del Coro Maddalene di Revò. «La manifestazione, che sostiene fermamente il valore sociale-educativo per ragazzi e famiglie, vuole essere anche un modo per coinvolgere e ringraziare la comunità di Rumo e dell’intera Val di Non che ha contribuito in modi diversi alla realizzazione di questa struttura, “sogno” di padre Modesto», scrivono gli organizzatori invitando alla festa.

Padre Modesto Paris, nato nel 1957 a Mione di Rumo, è morto il 31 maggio 2017 a Genova, colpito dalla Sla (Sclerosi Laterale Amiotrofica), una terribile e dolorosa malattia invalidante che gli era stata diagnosticata due anni prima. Entusiasta della sua vocazione e grande comunicatore sopratutto con i giovani, ha prestato servizio a Genova, Spoleto e Collegno per poi tornare al Santuario della Madonnetta a Genova, lì dove tutto aveva avuto inizio con l’ingresso in seminario, a 12 anni. In ciascun luogo dove ha operato ha fondato gruppi di volontariato per giovani (le associazioni Movimento Rangers) e Millemani per gli adulti. È stato l’anima propulsiva di centinaia di attività che dal 1984 proseguono senza sosta: campi, gite, bivacchi, musical a scopo benefico. Del Movimento Rangers attualmente fanno parte 10 associazioni di ragazzi e famiglie, con più di 300 iscritti, operanti in Trentino, a Genova, Torino e Spoleto, luoghi nei quali padre Modesto ha svolto la sua attività pastorale.

Ogni estate tornava con i suoi giovani in campeggio a Rumo dove, dopo non poche peripezie burocratiche ha realizzato il campeggio “Casa Sogno”, struttura formata da un ampio refettorio capace di ospitare circa 150 ragazzi, una stanza adibita a cucina, un’infermeria, 4 bagni con annesse docce e 2 capienti magazzini, oltre che da un circostante prato utilizzato per le varie attività ludico-educative e per il posizionamento delle tende nelle quali i ragazzi dormono. In quest’area hanno luogo i campi estivi per ragazzi, bambini, anziani e famiglie non solo dei vari gruppi Rangers e Millemani, ma anche di altri gruppi parrocchiali della Val di Non. Per dare la giusta garanzia di continuità ed efficienza gestionale alla “Casa Sogno”, oltre che per mantenere ben fermo l’impegno nei percorsi educativi e nelle opere di solidarietà, a fine 2016 è nata la Fondazione “P. Modesto Paris” che il 6 settembre 2017 è stata riconosciuta dalla Provincia.

©RIPRODUZIONE RISERVATA