Eccellenza. Primo match ball per il Levico contro il Termeno

TRENTO. Le magliette celebrative sono già stampate e lo spumante è in fresca. Il Levico Terme è ad un passo dalla serie D e già oggi Marco Melone e i suoi potrebbero mettere la parola “fine” al...

TRENTO. Le magliette celebrative sono già stampate e lo spumante è in fresca. Il Levico Terme è ad un passo dalla serie D e già oggi Marco Melone e i suoi potrebbero mettere la parola “fine” al discorso. Non ci sono da fare troppi conti: se i gialloblù batteranno il Termeno sarà promozione con un turno d’anticipo indipendentemente dal risultato del San Giorgio, diversamente (in caso di pareggio o sconfitta) tutto dipenderà dall’esito della sfida tra la squadra di Morini e il San Martino. Difficilmente le grandi squadre sprecano il primo match ball e, dopo una rimonta che definire straordinaria è puro eufemismo, Melone oggi vuole chiudere i conti e trasformare l’ultimo impegno stagionale, quello di domenica prossima contro l’Appiano, in una semplice e trionfale passerella davanti al pubblico amico del “Comunale” di viale Lido. Il Termeno è in corsa per il terzo posto e non farà sconti, ma Conci e compagni sono in forma strepitosa e il pronostico è dunque tutto dalla parte dei trentini. In coda il Calciochiese cerca i punti della (relativa) tranquillità: la squadra di Calliari chiede strada al Valle Aurina (che, però, ha bisogno di almeno un punto per essere certo di non chiudere nelle ultime quattro posizioni) per chiudere almeno al quartultimo posto. Il Salorno, che non vince da dieci turni, deve sperare in un miracolo: i giallorossi dovranno superare il Bozner (impresa tutt'altro che semplice) e sperare che il Calciochiese non vinca. Altrimenti sarà “game over”. A Bolzano, invece, sarà “super sfida” in chiave terzo posto con l'Alense che difenderà il gradino più basso del podio dal tentativo di rimonta della Virtus Don Bosco, a secco di successi da sei giornate.

LA CLASSIFICA: Levico Terme 65 punti; San Giorgio 61; Alense 46; Termeno e Virtus Don Bosco 43; Lavis e San Martino 41; Brixen e Comano Terme Fiavé 40; Bozner 39; Appiano 37; Valle Aurina 36; Calciochiese 30; Salorno 25; San Paolo 19; Fersina Perginese 11. (d.l.)