SPORT INVERNALI 

Bilancio positivo  per Prowinter:  oltre 6 mila  visitatori

TRENTO. Si è conclusa Prowinter, la fiera dedicata al business degli sport invernali. A Fiera Bolzano sono stati tre giorni di incontri e di manifestazioni ma soprattutto di festa, una festa con un'un...

TRENTO. Si è conclusa Prowinter, la fiera dedicata al business degli sport invernali. A Fiera Bolzano sono stati tre giorni di incontri e di manifestazioni ma soprattutto di festa, una festa con un'unica, grande, protagonista: la neve. L’abbondanza delle precipitazioni ha permesso a tutti gli addetti ai lavori di vivere un inverno intenso e stimolante che ci ha lasciato con un sorriso.

Quest’atmosfera positiva si è toccata con mano tra i 240 espositori e oltre 6000 visitatori, anche grazie alla partecipazione di ospiti eccezionali come la medaglia d’argento norvegese Henrik Kristoffersen e tutti i campioni Fisi.

«In un'atmosfera positiva, grazie al buon andamento della stagione invernale, siamo stati in grado insieme ai nostri partner di dare nuovi impulsi al settore degli sport invernali grazie a format nuovi come lo Ski Rental Summit o affermati come lo Startup Village, giunto alla terza edizione. Continueremo a concentrarci per promuovere il dialogo tra tutti gli operatori del mercato al fine di creare insieme nuove potenzialità di crescita» ha spiegato Thomas Mur, direttore della Fiera di Bolzano. Dopo una lunga stagione nel segno dei giochi olimpici di Pyeongchang, la “famiglia” degli sport invernali si è ritrovata a Fiera Bolzano. Il Prowinter Forum ha infatti ospitato i “Fisi Award” con i migliori atleti italiani e la premiazione dell’Energiapura Children Series con i campioni del futuro. Anche i nuovi maestri di sci e snowboard hanno ricevuto il loro diploma dalle mani del presidente della Provincia autonoma di Bolzano, Arno Kompatscher. Il convegno tra gli esercenti funiviari dell'Alto Adige e del Tirolo ha anche richiamato in fiera numerosi impiantisti.