La storia dei motori romba in Valsugana 

Presentata ieri mattina a Borgo l’ottava edizione dell’Historic Rally. L’assessore Bettega: «Importante veicolo turistico»

di Fabio Franceschini

BORGO. È stata presentata ieri nei locali della birreria Absolut l’ottava edizione dell’attesissimo Valsugana Historic Rally, competizione che si svolgerà nelle giornate di venerdì 20 e sabato 21 aprile.

«Uno spettacolo di grande automobilismo storico tra le strade della Valsugana e del Tesino», il proposito degli organizzatori. Già più di 100 gli equipaggi iscritti e 4 le validità previste per la manifestazione motoristica organizzata da Autoconsult Competition in stretta collaborazione con Manghen Team e Team Bassano: oltre al Trofeo rally di zona e del Tre regioni di regolarità sport, il confermatissimo Trofeo A112 Abarth e la Michelin Historic Rally Cup, competizione dedicata ai piloti che corrono con le coperture della casa francese.

«Abbiamo deciso di riproporre il tracciato dello scorso anno, – spiega Carlo Pinton presidente del Manghen Team – tranne che per alcuni accorgimenti logistici dovuti ai lavori di rifacimento di alcune piazze di Borgo».

Si partirà, pertanto, dal Ponte Veneziano di via Peruzzo per tre prove speciali, “Trenca”, la più tecnica, “Sella – Gianni Rigo” e “Spiado”, con la prima che si effettuerà tre volte rispetto alle due di Sella e Spiado.

«Novità di quest’anno, introdotta dai nuovi regolamenti – prosegue Carlo Pinton – il parco assistenza obbligatorio al termine di ogni prova speciale. Il centro logistico della manifestazione sarà, invece, il palazzetto dello sport di Borgo, sede della direzione gara e del parco vetture notturno».

Un ringraziamento particolare da parte degli organizzatori è stato rivolto, oltre che agli indispensabili sponsor e a tutti coloro che hanno collaborato e collaboreranno per la buona riuscita della manifestazione, anche al sindaco Fabio Dalledonne e alla sua amministrazione per aver anche quest’anno sposato con entusiasmo l’iniziativa. Intervenuti alla presentazione del rally anche Emanuele Deanesi, presidente del consiglio comunale di Borgo e l’assessore allo sport Luca Bettega. «Uno spettacolo quello offerto dal rally che riteniamo possa attirare nella nostra zona, grazie alle prove su strada, molti turisti e appassionati che potranno così conoscere da vicino quelle che sono le bellezze del nostro territorio e del centro storico di Borgo». L’auspicio, infatti, è che l’evento motoristico possa rivelarsi non solo uno spettacolo sportivo, ma anche un modo per esportare le bellezze della valle.