In volo sopra Trento Il colonnello Volpi festeggia 103 anni

TRENTO. Accompagnato dai figli, Furio, 73 anni, generale dell’Aeronautica in pensione ed Erio, 70 anni a breve, a riposo dopo il servizio prestato in Provincia, il tenente colonnello comandante...

TRENTO. Accompagnato dai figli, Furio, 73 anni, generale dell’Aeronautica in pensione ed Erio, 70 anni a breve, a riposo dopo il servizio prestato in Provincia, il tenente colonnello comandante Francesco Volpi, ha fatto l’ingresso, con il suo classico passo marziale, al Barone Rosso dell’aeroporto Caproni. Ad attenderlo, per festeggiare i suoi primi 103 anni, rappresentanti delle varie Armi, con bandiere e labari, una piccola folla di curiosi, parenti ed amici. Poi, dopo aver ricevuto tante strette di mano ed aver ringraziato col suo garbato ma fermo fare cortese, si è guardato attorno, ha posato per le foto di rito e cercato il “copilota”, comandante Orlando Minati, pilota istruttore Italfly, che poi con Giorgio Martini, Italian Navy, è salito a bordo del Cessna 172 I-Mmca Skyhawk II che poco prima di mezzogiorno, si è alzato in volo per il tradizionale giro sopra la città, ripetuto due volte e l’atterraggio morbido, eseguito in maniera perfetta. Una festa ed un trionfo, a fine giornata. Applaudito da chi lo attendeva a terra, con il naso all’insù. Volpi - che conserva l’abilitazione al volo per gli ultraleggeri, avendo rinunciato da 3 anni a quella degli aerei - ha salutato tutti con un duplice appuntamento: «Vi aspetto per i 105 anni; il 104 non mi dice granché ma faremo una festicciola egualmente. Per i 105 sarà festa grande; io ci sarò, voglio vedere se ci sarete tutti anche voi!». (c.l)