IL PREMIO

"Bollini rosa" agli ospedali di Trento e Rovereto

L’Osservatorio Onda ha premiato gli ospedali attenti alla salute delle donne: riconoscimenti per Trento e Rovereto

TRENTO. Nella giornata di martedì 5 dicembre, nel corso di una cerimonia che si è tenuta al Ministero della Salute a Roma, sono stati conferiti all’ospedale Santa Chiara di Trento due Bollini Rosa e al Santa Maria del Carmine di Rovereto un Bollino Rosa e la menzione speciale per la presenza al proprio interno di un percorso diagnostico-terapeutico dedicato alle donne nell’ambito della cardiologia. 

Soddisfazione per il riconoscimento ricevuto per la prima volta dall’Apss è stata espressa dal direttore generale Paolo Bordon che ha evidenziato come «il conferimento per il biennio 2018-2019 dei Bollini Rosa ai nostri due ospedali principali attesti ancora una volta l’attenzione delle nostre strutture alla promozione della salute della donna. Il riconoscimento ci dice che siamo sulla strada giusta nel garantire una corretta risposta alle donne dal punto di vista della prevenzione, diagnosi e cura delle patologie in tutte le fasi della loro vita. Un plauso particolare va all’ambulatorio per le cardiopatie nella donna del Santa Maria del Carmine di Rovereto per l’attenzione da sempre dimostrata ai temi della cardiologia di genere».

I Bollini Rosa sono il riconoscimento che l’Osservatorio nazionale sulla salute della donna - Onda, da sempre impegnato sul fronte della promozione della medicina di genere, attribuisce dal 2007 agli ospedali attenti alla salute femminile. In 10 anni gli ospedali che si sono guadagnati il prestigioso riconoscimento sono passati da 44 a 306. 

La valutazione delle strutture ospedaliere e l’assegnazione dei Bollini Rosa è avvenuta tramite un questionario di candidatura composto da oltre 300 domande suddivise in 16 aree specialistiche. Un’apposita commissione multidisciplinare, presieduta da Walter Ricciardi, Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità, ha validato i bollini conseguiti dagli ospedali nella candidatura considerando gli elementi qualitativi di particolare rilevanza e il risultato ottenuto nelle diverse aree specialistiche presentate.