Auto blocca il furgone: presa a picconate 

È successo a Cadine, protagonisti un fratello e una sorella sessantenni. Lui è stato denunciato

TRENTO. Quella macchina gli impediva di uscire con il furgone e l’uomo ha sfogato la sua rabbia per il «blocco» prendendo un piccone e colpendo con lo stesso la vettura.

Tutto questo è successo ieri mattina a Cadine, sopra Trento, e poche ore dopo nei confronti dell’uomo è stata anche presentata una querela per danneggiamento.

Gli «attori» di questa vicenda hanno dei legami di parentela. Al centro ci sono una sorella e un fratello (entrambi sessantenni) che vivono nella stessa palazzina. Poi c’è il compagno di lei che ha un furgone che viene usato dal cognato-fratello.

Solo che in questo momento l’assicurazione è scaduta e quindi il veicolo non può uscire dal garage. E per impedire che il fratello, senza pensarci, lo utilizzasse, la coppia aveva sistemato la macchina di lei in modo da impedire l’uscita del furgone.

Quando il fratello si è accorto di quello che era stato fatto, non l’ha però presa bene, anzi è andato su tutte le furie e ha reagito in maniera incredibilmente violenta. Prendendo - questa è la ricostruzione di chi ha presentato la denuncia - un piccone e iniziando con quello a colpire la macchina che ostruiva il passaggio del mezzo. La conclusione? L’arrivo sul posto delle forze dell’ordine e quindi la denuncia che è stata presentata dalla proprietaria dell’auto per danneggiamenti.

©RIPRODUZIONE RISERVATA.