IL LUTTO - ROVERETO

Maurizio Zanni, mercoledì l'ultimo saluto

Il centauro che si è schiantato sabato contro un autobus viene ricordato con commozione dagli amici: era un trascinatore e diventare papà lo avrebbe reso ancora più felice.

Le foto: un terribile schianto

ROVERETO. Si terranno mercoledì 18 aprile, alle 14.30, nella parrocchiale di Mori, i funerali di Maurizio Zanni, il centauro morto nel tragico schianto contro un autobus sabato mattina a Rovereto. La Procura ha infatti concesso il nullaosta alla sepoltura.

L'uomo viene ricordato come un trascinatore dalla sua cerchia di amici: amava ballare e viaggiare in sella alla sua moto. Diventare padre - dicono - lo avrebbe reso ancora più felice. Fra un mese infatti nascerà la sua bimba, che purtroppo non potrà conoscere il suo papà.