un nuovo ricorso  

«Lo Stato difenda i diritti calpestati della cittadinanza»

ROVERETO. Non usa mezzi termini Alex Marini di “Più democrazia in Trentino” quando afferma che «questo sindaco è di un’arroganza e di una protervia inaudite». Marini è il referente del ricorso...

ROVERETO. Non usa mezzi termini Alex Marini di “Più democrazia in Trentino” quando afferma che «questo sindaco è di un’arroganza e di una protervia inaudite». Marini è il referente del ricorso straordinario (firmato da soggetti della società civile e della comunità politica) depositato nella mattinata di venerdì «per tutelare i diritti della popolazione» invitando le «autorità pubbliche dello Stato affinché intervengano prontamente per tutela re il verde pubblico in attesa che gli organi giurisdizionali interpellati si pronuncino sulla questione». Infatti le segnalazioni al capo dello Stato sono state innumerevoli così come gli interventi al Difensore civico «alle cui richieste l’amministrazione si è sottratta». «Un sindaco - aggiunge Marini - dovrebbe riflettere e valutare quando vede questo tipo di reazioni da parte delle popolazione contraria al taglio degli alberi. Valduga non solo non si cura del dialogo con i cittadini ma anche dello stato di diritto visto che su questa decisione pende un ricorso a Mattarella».