LA SENTENZA

Il Consiglio di Stato dà ragione ad Alessandro Savoi, suo il posto in consiglio

Dichiarato inammissibile il ricorso proposto da Giacomo Bezzi, che si era visto dare ragione dal Tar

TRENTO. La terza Sezione del Consiglio di Stato ha dato ragione ad Alessandro Savoi (Lega) per l'assegnazione del seggio in seguito all'esito delle elezioni provinciali del 21 ottobre 2018 e ha dichiarato inammissibile il ricorso proposto da Giacomo Bezzi (Udc), che aveva chiesto il riconteggio delle schede.

A spuntarla in primo grado al Tar era stato proprio Bezzi, ma ora il Consiglio di Stato ha messo una parola definitiva sulla vicenda, riconoscendo dieci voti in più alla Lega e due all'Udc.

La notizia - riferisce la Rai di Trento - è stata accolta con grande soddisfazione dal segretario della Lega Bisesti: «Una sentenza che finalmente rende giustizia al nostro presidente dopo un iter processuale durato per mesi, ma che finalmente ha riconosciuto quanto da noi sempre ribadito. Una battaglia legale che ha visto il nostro Presidente guerriero ancora una volta in prima fila nel difendere quanto deciso dagli elettori».