MALTEMPO

C’è troppa nebbia e l’elisoccorso si ferma a Segonzano

Era intervenuto a Lisignago per un malore

TRENTO. Nuovo atterraggio obbligato (con relativa sosta) per l’elisoccorso a Segonzano.

A causarlo, ieri, 14 maggio, sono state la nebbia fitta e la necessità di non correre rischi inutili a portare ieri mattina all’ atterraggio “di fortuna”, in valle di Cembra. Le stesse ragioni che avevano portato alla medesima decisione a metà marzo.

L'elisoccorso era intervenuto per soccorrere una persona colta da improvviso malore. A Segonzano il paziente è stato preso in consegna dalla Croce Bianca che lo ha portato all'ospedale.