IL CASO

Bolzano, con la tavola da surf sull'Isarco in piena, intervengono i vigili urbani

La polizia municipale ha fatto uscire dall'acqua l'uomo, un 25enne germanico (foto Ansa)

IL VIDEO

BOLZANO. Ha palesemente sottovalutato la forza del fiume Isarco in piena, un 25enne germanico che questo pomeriggio si è avventurato nel river surfing a Bolzano.

Nei pressi di ponte Loreto il surfista, con l'aiuto di un amico che gli ha lanciato una corda dal ponte, ha tentato di cavalcare le onde del fiume, ma la corrente impetuosa lo ha fatto cadere in acqua più volte e solo a fatica ha recuperato la tavola. A questo punto i vigili urbani sono intervenuti facendolo uscire a riva. L'impresa ha richiamato la curiosità di numerosi passanti.

Fa surf sull’Isarco, fermato dai vigili

Fuoriprogramma ieri (17 giugno) a Ponte Loreto, protagonista un germanico di 25 anni. La polizia municipale lo ha invitato a uscire dall’acqua, spiegandogli che l’Isarco non è certo adatto per praticare il river surfing. Guardando le immagini, lo stesso giovane si era probabilmente già accorto da sé della pericolosità della situazione (video Matteo De Marchi)

Il river surfing viene praticato anche in Alto Adige, soprattutto a Bressanone, ma non con condizioni così estreme come quelle odierne a Bolzano, con il fiume ingrossato all'inverosimile per lo scioglimento della neve in quota. Il surfista tiene una corda elastica, legata a un ponte, è in questo modo - in una sorta di mix di surf e sci d'acqua - affronta le onde.