Auto in centro, giro di vite 

Piazza Municipio. Nelprimo semestre di quest’anno la Polizia locale ha già riscontrato circa 80 transiti irregolari elevando altrettante sanzioni. Ora il sindaco annuncia l’ipotesi di installare telecamere per la lettura delle targhe

di ROBERTO GEROLA

Pergine. Prossimo giro di vite per il traffico più o meno legale di automezzi in piazza Municipio. Il problema è stato sollevato dal consigliere comunale (e vicepresidente del consiglio) Roberto Valcanover e se ne è parlato in questa pagina qualche giorno fa. In sostanza, Valcanover ha chiesto con un’interrogazione di porre rimedio alle troppe auto che attraversano piazza Municipio ricordando che la stessa si trova in zona a traffico limitato e nello stesso tempo suggeriva alcune percorsi per le auto autorizzate per evitare attraversamenti. Il giro di vite è annunciato nella risposta che il sindaco Roberto Oss Emer ha dato all’interrogazione di Valcanover. Fa anche presente che pure l’assessore Sergio Paoli «contattato dai commercianti» ha evidenziato il problema presente non solo in piazza Municipio ma anche in altre zone.

«Dell’argomento - scrive ancora il sindaco nella risposta - è stato investito il nuovo Comandante della Polizia Locale che, per porre rimedio al problema, sta elaborando delle proposte, alcune delle quali vanno nella direzione proposta dall’interrogante ed anche dall’assessore Paoli». E a questo proposito annuncia che una delle proposte «è anche quella di installare delle telecamere apposite con lettura targhe, come presenti in numerosi centri storici delle città, investimento che non appena quantificato, potrà poi essere inserito nel bilancio triennale 2020-2022».

Poi, si passa a specificare che nella ztl sono vietati sosta e transito tutti i giorni per 24 ore con una serie di eccezioni, che vengono elencate nel dettaglio distinguendo le possibilità secondo la disponibilità da parte del privato, di parcheggio su area privata o meno, ma anche i colori del permesso (arancione, verde, viola) rilasciato in base alle situazioni; quindi, mezzi di soccorso o di servizio pubblico (ed altre categorie), veicoli destinati a trasporto di cose (7-10, 14-16) eccetera. Si fa riferimento alle disposizioni emesse per la materia. Tra l’altro, viene anche reso noto che i controlli vengono eseguiti dalla Polizia locale che in questo primo semestre del 2019 ha “beccato” circa 80 transiti irregolari e quindi sono state elevate altrettante sanzioni.

©RIPRODUZIONE RISERVATA.