storo 

Ciclabile lago d’Idro Marini chiede lumi

STORO. L'ipotizzata ciclabile del lago d'Idro torna a far parlare di sé. A sollevare l'argomento è un'interrogazione del consigliere provinciale Alex Marini, con cui si sollecita la nuova giunta...

STORO. L'ipotizzata ciclabile del lago d'Idro torna a far parlare di sé. A sollevare l'argomento è un'interrogazione del consigliere provinciale Alex Marini, con cui si sollecita la nuova giunta Fugatti a dire se e come essa voglia intervenire per realizzare il percorso già oggetto di impegni politici e programmatici durante la scorsa consiliatura. Nella sua disamina Marini parte elencando i vantaggi che si otterrebbero tramite «il completamento del collegamento ciclabile di fondovalle dell'Alta Valle Sabbia con il percorso ciclopedonale della Valle del Chiese/Giudicarie». Si va dalla connessione di queste aree con i grandi centri urbani della pianura padana, all'accesso alle Prealpi bresciane e gardesane, alla valorizzazione di numerosi percorsi montani, località e percorsi, su tutti il "Sentiero della Pace" che passa anche per il monte Cadria.

Marini sottolinea poi i numerosi impegni a favore del progetto assunti nel corso della scorsa consiliatura provinciale. A livello politico due ordini del giorno del Consiglio Provinciale (27 luglio 2016 e 21 dicembre 2017). A livello programmatico, la convenzione "Attuazione della proposta di Programma di interventi strategici per l'ambito Valle Sabbia nel territorio della provincia di Brescia" del 23 dicembre 2009, ma anche una dichiarazione del presidente della Comunità montana della Valle Sabbia Giovanmaria Flocchini che nel novembre 2017 dichiarava: «La scommessa ora è quella di approfittare dei lavori per la realizzazione di quest'ultimo tratto per farci passar sopra una pista ciclopedonale e noi come Comunità montana abbiamo già dato mandato per la sua progettazione. Sarebbe subito collegabile alla rete trentina».

A fronte di ciò Marini conclude chiedendo alla giunta provinciale quali iniziative intenda prendere e in quali tempi per dar seguito al collegamento ciclopedonale del lago d'Idro. (s.m.)