Tragico incidente a Bressanone, madre di 4 figli muore nello schianto

Erano da poco passate le 23 quando l'utilitaria guidata da Sybille Sparber è andata a sbattere contro un muro in via Cesare Battisti. La donna, sposata, con 4 figli, è stata estratta dalla vettura dai vigili del fuoco e successivamente trasferita all'ospedale di Bressanone, dove è morta poco dopo il ricovero (video Fabio De Villa)

Video

locale

Quattro casi di Coronavirus in Trentino, Fugatti: "Primo contagio fuori dalla provincia"

Sono quattro i Trentini risultati positivi al Coronavirus. Oltre alla donna ricoverata ieri in ospedale, ci sono tre anziani tutti collegati alla donna di 83 che si trova al Santa Chiara. I tre stanno bene e si trovano a casa. «In queste ore stiamo monitorando tutti i contatti avuti da tutte le persone contagiate - ha spiegato Fugatti in Consiglio -. Riteniamo di aver individuato il caso originario fra le quattro persone, che ci ha consentito di rilevare come il contagio sia avvenuto fuori dal Trentino».

locale

Bolzano, brutale aggressione notturna al portiere dell'Hotel Laurin

Un uomo si è presentato davanti all'ingresso dell'hotel poco dopo le 2 di giovedì chiedendo una stanza. Mohammad Imtiaz Syed, il portiere di notte, gli ha spiegato come l'albergo fosse pieno, concedendogli comunque la possibilità di entrare qualche minuto nella struttura per scaldarsi. Una volta dentro, però, l'uomo non voleva più andarsene e quando Mohammad ha chiamato il 112 è scattata la brutale aggressione. LEGGI ANCHE: Altoatesino della Val Venosta l'aggressore

locale

Val Gardena, chi è il maestro di tennis al di là della rete? Il numero uno del mondo Novak Djokovic

Un'esperienza indimenticabile per i giovani tennisti del TC Ortisei che hanno avuto l'onore di condividere il campo con un maestro davvero speciale. Il numero uno della classifica mondiale, Novak Djokovic, amante della Val Gardena, si è infatti concesso ai piccoli atleti nel corso della sua ultima visita in Alto Adige (video Facebook/Internazionali Tennis Val Gardena)

locale

Spaventoso incendio nella notte a Prato allo Stelvio

C'è voluto l'intervento di 200 vigili del fuoco per domare le fiamme che nella notte hanno avvolto un magazzino di residui della lavorazione del legno a Prato allo Stelvio. L'incendio, per via del vento, ha rischiato di propagarsi al vicino bosco. Una persona è stata trasferita all'ospedale di Silandro con sintomi di intossicazione (Video Vigili del fuoco volontari provinciali)