Ai Musei Reali di Torino trittico restaurato del Trecento



<p> (ANSA) - TORINO, 24 NOV - Il trittico a fondo oro che raffigura la Madonna con il Bambino, San Gaudenzio, Santa Caterina e due angeli, attribuito a Niccol&ograve; di Tommaso, allievo di Nardo di Cione, arricchir&agrave; il percorso della Galleria Sabauda ai Musei Reali di Torino. Il restauro - realizzato dal laboratorio "Restauro e Conservazione Opere di Pittura" di Cesare Pagliero, grazie al finanziamento dell'avvocato Marziano Marzano a sostegno del patrimonio pubblico italiano tramite Art Bonus - ha restituito alla tavola, a lungo conservata nei depositi della Pinacoteca, la solidit&agrave; strutturale e la brillante cromia. L'opera rappresenta al centro la Madonna con il Bambino e due angeli musicanti, ai lati san Gaudenzio, a sinistra, e santa Caterina d'Alessandria a destra; nelle cuspidi Cristo &egrave; affiancato dalla Vergine e dall'arcangelo Gabriele al momento dell'Annunciazione. La carpenteria di gusto neogotico e le iscrizioni identificative che compaiono sulla base sono frutto di restauri ottocenteschi. Gi&agrave; parte della prestigiosa collezione di Riccardo Gualino, il noto imprenditore biellese diventato uno dei personaggi di spicco del panorama finanziario, economico e collezionistico dell'Italia di primo Novecento, il dipinto sar&agrave; esposto nelle sale al secondo piano della Galleria Sabauda dedicate alla raccolta dell'industriale, documentandone il gusto per i primitivi italiani. (ANSA). <br/> &nbsp;&nbsp;&nbsp; </p>









Scuola & Ricerca



In primo piano