Vino: ricerca Iri, cresce vendita in grande distribuzione

(ANSA) - VENEZIA, 13 GEN - Dalla ricerca Iri presentata nell'ambito di Wine2Wine Exibition per Vinitaly, nei primi 10 mesi del 2020 si evince un incremento delle vendite di vino nella grande distribuzione pari al 6,9% a valore e del 5,3% a volume, rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. La crescita, influenzata anche dall'aumento delle vendite nel trimestre primaverile dovuto ai mesi del lockdown e alla chiusura di bar e ristoranti, si è trasformata in una buona prestazione per gli spumanti, i vini doc e i vini da tavola.

Anche le vendite di vino online hanno registrato un'impennata pari al 122% e del 200% per i grocery di piccole dimensioni.

"Il 2020 è stato un anno di cambiamenti - dice Andrea Sartori, Presidente del Consorzio Italia del Vino -, che ha coinvolto anche il settore del vino e il relativo modo di consumare i prodotti. Si sono registrate delle crescite non costanti nel tempo dovute, appunto, all'andamento delle misure adottate in Italia e nel mondo per prevenire il contagio da Covid-19. Un'altalena di vendite che, probabilmente, riscontreremo per tutto il 2021".

Nel 2020 i consumatori hanno testato nuove tipologie di acquisto. Tra le priorità troviamo la qualità dei prodotti, sostenibilità, piacere della degustazione e anche la convenienza. (ANSA).