Atletica

Yeman Crippa con i record è l’atleta dell’anno

Il poliziotto trentino ha vinto il sondaggio Fidal assieme a Luminosa Bogliolo

TRENTO. Yeman Crippa tra gli uomini, Luminosa Bogliolo tra le donne: sono il re e la regina del sondaggio “Atleta dell’anno 2020”. Il mezzofondista trentino, che in questa stagione si è impadronito dei record italiani dei 3000 (7:38.27) e dei 5000 (13:02.26), e l’ostacolista ligure sono risultati i vincitori dell’iniziativa lanciata dalla Federazione Italiana di Atletica Leggera, con l’obiettivo di premiare gli atleti in grado di interpretare meglio la stagione, nonostante ogni difficoltà che si è presentata. A decretare i vincitori è stato il mix dei voti espressi dalla giuria di qualità (giornalisti, consiglieri federali, tecnici) e dei voti espressi da tutti gli appassionati sulle pagine social della Fidal (Facebook e Instagram).

Straordinaria la stagione di Crippa (Fiamme Oro) che ha riscritto, prima a Ostrava (5000) e poi al Golden Gala Pietro Mennea di Roma (3000), due primati che resistevano da decenni: nel caso dei 5000, il 24enne allenato da Massimo Pegoretti ha migliorato il record che da trent’anni era di Totò Antibo, mentre nei 3000 ha superato il limite italiano che dal 1996 apparteneva a Gennaro Di Napoli. Ha anche avvicinato il record nazionale del miglio e ha corso il 1500 italiano più veloce dal 1996. E il suo 2020 non è ancora terminato, perché il 31 dicembre a Bolzano andrà all’assalto di un crono significativo sui 5 km della BOclassic.