BIATHLON

Sprint femminile mondiale, l'oro va ancora alla Norvegia

Vittozzi e Wierer, penalizzate dal vento, finiscono rispettivamente sesta e settima. Vince Marte Olsbu Roeiseland. Seconda gara e secondo successo per la rappresentativa scandinava

ANTERSELVA. La norvegese Marte Olsbu Roeiseland ha vinto la medaglia d'oro nella gara di Sprint 7,5 km donne dei Mondiali di biathlon ad Anterselva. Ha preceduto la statunitense Susan Dunklee, sempre a segno al poligono ma beffata di 6"8 nel finale. Bronzo a sorpresa per la ceca Lucie Charvatova, staccata di 21"3 e finora mai sul podio in una rassegna iridata.

Il vento ha condizionato fortemente la prova odierna: lo sanno bene le azzurre Lisa Vittozzi e Dorothea Wierer, rispettivamente sesta e settima, che hanno pagato i due errori nelle serie di tiro ma hanno chiuso la prova in crescendo dando segnali incoraggianti in vista della prova d'inseguimento di domenica.

La Vittozzi, molto performante sugli sci, ha effettuato una bella rimonta dopo i due bersaglia mancati nelle serie a terra, mentre la Wierer non ha mai trovato il feeling ideale anche a causa di un fondo ghiacciato a lei poco favorevole. Al via c'erano anche Federica Sanfilippo, 45/a a 1'43"6 e Michela Carrara, 67/a a 2'30"7.

Tante le big che hanno deluso: al primo posto c'è Tiril Eckhoff, solo 59esima: la norvegese ha così perso la vetta della generale di Coppa del Mondo a favore della Wierer, adesso in testa con 21 punti di vantaggio. I Mondiali di Anterselva prevedono per domani la gara di sprint maschile a partire dalle ore 14,45.