Seppi si sblocca sull’erba Sinner esce ma a testa alta 

Tennis. Nel primo turno del main draw dell’Atp 250 di s-Hertogenbosch il caldarese piega Fabbiano 7-6, 7-5, il giovanissimo pusterese fa soffrire il cileno nr. 60 Atp Nicolas Jarry

Bolzano. Avanti Seppi, si ferma Sinner. Primo turno tra luci ed ombre, a s-Hertogenbosch, per i due tennisti altoatesini. Il 35enne caldarese ha eliminato al primo turno dell’ATP 250 olandese il lucky loser Thomas Fabbiano (Atp 104) in due set per 7-6(10), 7-5, volando così agli ottavi di finale. Finisce così la striscia negativa di Seppi, che dagli ottavi di finale di Delray Beach il 20 febbraio aveva perso 10 partite di fila nel circuito Atp.

Vittoria sofferta per Seppi

Il caldarese è scappato subito sul 2-0, incassando però il controbreak del 2-2 pari. Fino al 6-6 entrambi gli azzurri si sono strappati un’altra volta il turno di battuta. Nel tie break Seppi ha sprecato sul 7-6 e 9-8 due palle set, mentre sul 7-8 e 9-10 ne ha dovute annullare altrettante a Fabbiano. Dopo 69 minuti di gioco il numero 72 del ranking mondiale ha trasformato il suo terzo set point per il sofferto 12-10. Equilibrio totale anche nella seconda frazione di gioco. Nell’undicesimo gioco Seppi ha piazzato l’importantissimo break per l’allungo del 6-5. Sul proprio servizio, il caldarese ha chiuso i conti, imponendosi dopo quasi due ore gioco con la sua prima palla match per 7-5.

Negli ottavi De Minaur

Negli ottavi di finale Seppi se la vedrà oggi con la testa di serie numero 3 Alex De Minaur, che all’esordio ha avuto un bye. La giovane stella australiana, numero 24 del ranking mondiale, e Seppi si sono affrontati due volte in carriera. L’azzurro ha vinto il primo incontro l’anno scorso nelle qualificazioni di Monte Carlo, mentre De Minaur si è imposto ad inizio anno nella finale di Sydney in due set per 7-5, 7-6(5).

Sinner esce a testa alta

Jannik Sinner si è dovuto arrendere all’esordio al cileno Nicolas Jarry (Atp 60) in due set di misura per 7-6(4), 6-3. Nonostante le 159 posizioni che dividono i due giocatori, questa differenza non si è notata. Partenza sprint dell’azzurrino, che si è portato subito sul 3-0. Il cileno, che finora in carriera aveva vinto solo un match sull’erba, ha piazzato poco dopo il controbreak del 3-3. Poi entrambi tennisti hanno portato a casa i loro turni di battuta fino al 6-6 pari. Nel tie break Jarry si è imposto per 7-4. Nella seconda frazione di gioco il cileno è scappato sul 2-0, ma Sinner ha risposto con il controbreak del 2-2 pari. Jarry ha preso in mano la gara e nel sesto game ha conquistato un altro break. Dopo un’ora e 20 minuti di gioco il numero 60 del mondo ha chiuso i conti sul 6-3 finale.