tokyo2020

Olimpiadi, il trentino Crippa chiude undicesimo nei 10.000 metri: "Ci ho provato"

Arrivano le prime medaglia nella regina delle discipline olimpiche: oro all’etiope Barega, argento e bronzo all’Uganda. Il trentino è calato nell’ultima parte: "Devo imparare a gestire meglio le forze e conservarle per il finale" (immagini Rai)

TOKYO. Prime medaglie assegnate nell'atletica. Sono, come da tradizione, quelle della gara dei 10.000 metri, in cui l'azzurro Yeman Crippa si è piazzato all'undicesimo posto. L'oro è andato all'etiope Selemon Barega, che ha preceduto gli ugandesi Joshua Cheptegei (argento) e Jacob Kiplimo (bronzo). 

Soddisfatto, nonostante tutto, il trentino alla fine della gara: "Negli ultimi tre-quattro giri non sono riuscito a stare dietro ai migliori, ci ho provato ma devo imparare a gestire meglio le forze senza fare l'elastico avanti e indietro sprecando le energie che vanno tenute per il finale, per gli ultimi 2-300 metri. Per il resto ho gareggiato con atleti di altissimo livello e piano piano dovrò arrivarci anche io. Grazie per l'affetto che mi è arrivato dall'Italia".

Nella stessa giornata Trentino ancora protagonista alle Olimpiadi con Nadia Battocletti capace di centrare la finale dei 5mila metri.