Lega Serie A, è “Mosna ter” «Calendario da rivedere» 

Volley. Il presidente dell’Itas Trentino torna per la terza volta alla guida del consorzio dei club «Campionato da settembre a maggio, SuperLega aperta solo a chi rispetta alcuni parametri»

Bologna. Il presidente di Trentino Volley, Diego Mosna, è il nuovo presidente della Lega Pallavolo Serie A. Mosna Succede a Paola De Micheli, che si era dimessa a seguito della sua nomina il 5 settembre 2019 a ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti nel secondo governo Conte. Paola De Micheli ci ha tenuto a salutare personalmente l’assemblea intervenendo per porgere un emozionato in bocca al lupo personale a Diego Mosna, al consiglio ed a tutti i club. Diego Mosna torna per la terza volta alla guida del consorzio dei club di Serie A, di cui era già stato presidente dal 2004 al 2009 e successivamente dal 2010 al 2014.

Le parole di Diego Mosna

«Ringrazio tutti i club della fiducia che hanno riposto in me – ha dichiarato alla platea il neo presidente di Lega. - Il primo tema che affronterò è quello del calendario della SuperLega, perché si giochi nel weekend e si dia continuità al campionato, da settembre a maggio. Le soluzioni le discuteremo con il consiglio, ma questo è l’obiettivo principe. Quindi penso ad una SuperLega contingentata, aperta sì alle società di Serie A2 ma a quelle che rispetteranno regole e parametri fissati dal consiglio di amministrazione e non solo meritorie di classifica. L’emergenza infortuni di atleti azzurri ci porta poi a concentrarci sulla gestione di questi giocatori e sui rapporti con la Federazione in tema di selezione e gestione economica, dialogo da estendere anche alle altre federazioni mondiali».

Mosna ha poi aggiunto, in sintesi, la necessità di studiare la crescita dei settori giovanili di club, con la partecipazione obbligatoria ai campionati, e analizzare lo sviluppo della nuova Serie A3.

Eletto all’unanimità

L’elezione di Diego Mosna è avvenuta con candidatura unica votata come da regolamento a scrutinio segreto, all’unanimità dei voti espressi. Si è poi proceduto a nominare il nuovo consiglio d’amministrazione, che l’assemblea dei Club ha orientato verso la conferma dei consiglieri uscenti, eletti in occasione dello scorso Volley Mercato e di fatto decaduti a seguito delle dimissioni del ministro De Micheli, fatta eccezione per Stefano Fanini, socio e dirigente di Calzedonia Verona, in luogo del proprio presidente Stefano Magrini. A comporre il consiglio d’amministrazione della Lega Pallavolo Serie A presieduto da Mosna sono stati votati Lucio Fusaro (Allianz Milano), Giulia Gabana (Leo Shoes Modena), Stefano Fanini (Calzedonia Verona), Albino Massaccesi (Cucine Lube Civitanova), Stefano Santuz (Kioene Padova), Gino Sirci (Sir Safety Conad Perugia) in quota SuperLega; Angelo Agnelli (Olimpia Bergamo) e Michele Miccolis (Materdominivolley.it Castellana Grotte) in quota Serie A2; Rossano Romiti (Videx Grottazzolina) in quota Serie A3. L’amministratore delegato Massimo Righi è stato confermato come undicesimo membro del Consiglio. A una prossima riunione del consiglio direttivo si procederà alla elezione dei vicepresidenti.