BIATHLON 

La staffetta azzurra brinda in Coppa 

Il quartetto Hofer-Vittozzi-Wierer-Windisch si è imposto in Finlandia

KONTIOLAHTI (Finlandia). Dal bronzo olimpico alla vittoria in Coppa del mondo. Tutto è accaduto in poco più di due settimane. Dalla Corea del Sud alla Finlandia, il biathlon italiano torna a vincere in Coppa. Merito al quartetto composto da Dorothea Wierer (inedita al lancio), Lisa Vittozzi, Dominik Windisch e Lukas Hofer che si è imposto nella staffetta sull’Ucraina (Merkushyna, Semerenko, Pryma, Pidruchnyi) per un secondo e mezzo e sulla Norvegia per nove. Quattordici sono stati gli errori degli azzurri al poligono ma la vittoria è stata confezionata con eccellenti parziali sugli sci. «Cerchiamo di mantenere questa stagione magica. Veramente bella questa vittoria che vale per lo spirito di squadra - ha detto Dominik Windisch -. All’ultimo giro ho cercato di dare ogni secondo di vantaggio possibile a Luky (Hofer, ndr) così gli altri per chiudere dovevano tirare sin dall’inizio. Alla fine mi sono fidato di Luky che sapevo essere in grande condizione e così è stato. Il biathlon italiano c’è».

«Non è stato facile al lancio anche perché ho fatto tre penalità extra e sono rimasta più sotto pressione - ha aggiunto Dorothea Wierer alla fine della gara -. Sono abbastanza contenta per la prestazione sugli sci. Al momento sono ancora un po’ stanchina, non sono al top della condizione e la mia testa ormai ha un po’ mollato». (m.m.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA.