tennis

La rinuncia a Tokyo non fa bene a Sinner: l’altoatesino subito fuori ad Atlanta

L’altoatesino eliminato al primo turno del torneo Apt negli Usa. La sconfitta ha scatenato nuovamente le critiche per il no alle Olimpiadi

TRENTO. Jannik Sinner esce subito di scena al “Truist Atlanta Open”, torneo ATP 250 con un montepremi di 555.995 dollari che si sta disputando sui campi in cemento dell'Atlantic Station della capitale della Georgia. Il 19enne di Sesto Pusteria, numero 23 del ranking, seconda testa di serie, è stato eliminato all'esordio dall'australiano Christopher O'Connel, numero 132 del mondo, proveniente dalle qualificazioni: 7-6(7) 6-4 il punteggio a favore del 27enne di Sydney. A un mese dalla sconfitta patita al primo turno di Wimbledon per mano dell’ungherese Fucsovics altro passo falso per l’altoatesino che ha rinunciato alle Olimpiadi per cercare di migliorare il proprio gioco. Una scelta che aveva sollevato una moltitudine di critiche, soprattutto dagli appassionati tennisti italiani.

La sconfitta subita negli Usa ha rinvigorito le polemiche e sui social si sono subito scatenate le critiche, anche ingenerose, nei confronti del giovane tennista azzurro.