volley

L’Itas Trentino perde il derby dell'A22

Tre a zero al PalaPanini in favore di Modena. I trentini perdono anche il primato il classifica

TRENTO. Il 77esimo derby dell’A22 è della Leo Shoes PerkinElmer Modena.

Questa sera, 21 novembre,  al PalaPanini i padroni di casa hanno fatto loro il match valido per il settimo turno di regular season SuperLega, imponendo il terzo stop stagionale in campionato all’Itas Trentino.

Il 3-0 finale in favore degli emiliani è forse fin troppo severo nei confronti della formazione di Angelo Lorenzetti, che, nonostante le assenze di Podrascanin (ancora in isolamento fiduciario) e, all’ultimo momento, di Kaziyski (leggera distorsione al piede destro rimediata nella rifinitura mattutina), ha offerto una prova generosa in cui però è mancato l’acuto per provare quanto meno a protrarre la contesa sino al quarto set.

L’occasione si è materializzata nel finale di un primo parziale giocato a grande livello (52% in attacco, due muri e tre ace), in cui Sbertoli e compagni si sono costruiti anche due palle set prima di cedere al secondo tentativo dei locali. Copione simile anche nel terzo periodo, in cui l’Itas Trentino è risalita dal 10-16 al 22-22 prima di subire il break decisivo dell’ex Nimir, best scorer del match con 18 punti.

Meno combattuto il secondo set, vinto a mani basse da Modena che ha trovato una grande serata in attacco. Trento ha comunque risposto proponendo un buon servizio (6 ace a fronte di 8 errori) e una coppia di palla alta mai doma come Michieletto (69% in attacco e due ace) e Lavia (48% con due block e una battuta punto), che ha chiuso il match con lo stesso score (13 punti).

Il ko in Emilia toglie il primato ai gialloblù, che restano comunque al secondo posto.