la competizione

Il kartodromo di Ala diventa un circuito per le bici: in gara oltre 200 giovani ciclisti trentini e non solo

Per la prima volta il Trofeo Falconeri è stato organizzato anche in Trentino, fra i dieci che si sono svolti contemporaneamente in tutta Italia: uno spettacolo sportivo. Ecco le foto dei protagonisti

di Daniele Peretti

ALA. Dal kartodromo di Ala prende quota una proposta: «Ci vogliono più percorsi sicuri -dichiara Antonio Benvenuti vice presidente del Comitato Regionale delle Fci e presidente del SC Avio, società organizzatrice del Trofeo Falconeri - specialmente per le categorie dei più piccoli e per questo sarebbe necessario creare dei bike park per macro aree, cosa che invece ha solo la Ciclistica Dro». Per il resto i partenti della quinta edizione del Trofeo Falconeri sono stati 204 con una squadra proveniente da Venezia ed una da Roma.

Il Trofeo Falconeri di ciclismo giovanile: un vero spettacolo sportivo, oltre duecento i partenti, con squadre anche da Venezia e Roma

Al kartodromo di Ala si è svolto il Trofeo Falconeri di ciclismo giovanile: un vero spettacolo di sport. Il ritorno alla vita normale passa anche dagli splendidi volti dei piccoli e meno picccoli ciclisti provenienti da tutto il Trentino e non solo. Oltre 200 i partecipanti, comprese due squadre provenienti da Venezia e Roma (foto Matteo Isacchini)

Ma il Trofeo Falconeri riservato ai giovanissimi è stato anche il primo organizzato in Trentino ed uno dei dieci che si sono svolti in contemporanea in Italia. Semplice la formula: i ragazzi percorrevano un numero di giri stabilito in base all'età e lo potevano fare su un percorso riservato al quale avevano accesso solo gli allenatori e gli atleti. Poi una zona era riservata agli accompagnatori ed un'altra al pubblico. Pubblico che è rimasto particolarmente soddisfatto per la visibilità complessiva, al contrario della gara su strada che permette di vedere solo un tratto della gara.

«Abbiamo trasformato in kartodromo in un grande parco giochi – prosegue Benvenuti – dove i bambini hanno potuto fare sport in assoluta tranquillità, ma divertendosi anche molto. Sabato pomeriggio abbiamo organizzato delle prove di duathlon e duathlon enduro, seguite da una dimostrazione dei ragazzi dello Sport Team Vallagarina- Associazione Sportiva Dilettantistica Disabili. Oggi invece lo spazio è stato tutto per le gare».

 

Al via dodici categorie delle quali riportiamo i primi due classificati.

Categoria G1F: Edoardo Lorenzi (ASC Borgo), Marco Valenti (Amici del Pedale Roncone).

Categoria G1F: Viktoria Turkan (Ciclistica Dro), Lisa Schipler (UC Valle di Cembra).

Categoria G2M: Pablo Zanolini (GS Alto Adige), Nicola Ricci (Grafiche Zorzi e Meccanica Melzani).

Categoria G2F: Rosy Falser (GS Alto Adige), Elisabetta Groff ( Forti e Veloci).

Categoria G3M: Lorenzo Riccamboni (US Valle di Cembra), Giovanni Bernardi (US Valle di Cembra).

Categoria G3F: Odette Leoni (Ciclistica Dro), Viola Suman (Ciclistica Dro). Categoria

Categoria G4M: Nicolò Trainotti (SC Volano), Emmanuele Gasparri ( GS Alto Adige).

Categoria G4F: Martina Meneghini (Amici del Pedale Roncone), Ilaria Delvai (Veloce Club Borgo).

Categoria G5M: Erik Magagnotti (CC Forti e Veloci), Tommaso Endrizzi (GC Zambana).

Categoria G5F: Alice Bruseghini (CC Forti e Veloci), Camilla Tezzele (US Aurora Trento).

Categoria G6M: Thomas Demattè (UC Valle di Cembra), Noè Sbarberi ( Grafiche Zorzi e Meccanica Melzani).

Categoria G6F: Sofia Tezzele (US Aurora), Francesca Bianchi ( Sc Avio).