la kermesse

Festival dello sport ai nastri di partenza: debutto con Mosaner, stasera inaugurazione con Buffon

In questi 4 giorni saranno coinvolti oltre 300 ospiti che daranno vita a più di 150 eventi (foto Pat)



TRENTO. Grande entusiasmo a Trento per il Festival dello Sport che ha preso il via questa mattina con il campione olimpico di curling Amos Mosaner che ha partecipato, in via Belenzani, al format Gazza Cafè. Ad assistere al primo evento della quinta edizione del Festival anche il presidente della Provincia e il sindaco della città, insieme a Maurizio Rossini, amministratore delegato di Trentino marketing, a Gianni Valenti, direttore scientifico del Festival, al rettore Flavio Deflorian e a Paola Mora presidente del Coni di Trento.


Il primo, dunque, di una serie di eventi che da oggi a domenica renderanno Trento la capitale dello sport. Concluso l'appuntamento con Mosaner gli appassionati si sono spostati al Teatro Sociale per applaudire le ginnaste Sofia Raffaeli, quattro titoli mondiali appena conquistati e Milena Baldassarri che hanno trovato fra il pubblico oltre 500 coetanei, studenti delle scuole superiori.

Stasera alle 18 al Teatro Sociale la “grande inaugurazione” che avrà come ospite d’eccezione Gianluigi Buffon, il portiere italiano più forte di sempre, campione del mondo nel 2006. In questi 4 giorni saranno coinvolti oltre 300 ospiti che daranno vita a più di 150 eventi in cui racconteranno i loro “Momenti di gloria”, il tema scelto per la quinta edizione del Festival.

Tutti gli appuntamenti sono ad ingresso libero per il pubblico, senza prenotazione, fino ad esaurimento posti.

Il Festival dello Sport è organizzato da La Gazzetta dello Sport e Trentino Marketing, con il sostegno di Provincia autonoma di Trento, Comune di Trento, Università di Trento, Trentino Sviluppo e Apt di Trento e con il patrocinio del CONI e del Comitato Italiano Paralimpico.

















Cronaca







Dillo al Trentino