Covid, positivo anche Sperotto Itas-Modena non s’ha da fare 

Volley SuperLega. Ennesimo rinvio per la classica tra le due squadre gialloblù, in programma per oggi alla Blm Group Arena: contagiato il secondo palleggiatore, la Lega Pallavolo Serie A parla di «probabile cluster epidemico». Domani intanto tornano in campo Perugia e Verona

di Paolo Trentini

Trento. Ancora un atleta positivo, ancora un rinvio. La partita tra Itas Trentino e Modena ha subito ieri un nuovo rinvio, il quarto complessivo. Come per gli ultimi tre, anche in questo caso il posticipo dell’incontro è dovuto alla presenza di un giocatore positivo al Coronavirus. È notizia di ieri la positività al tampone del vice Giannelli, Lorenzo Sperotto. Come recita il comunicato stampa emesso nel pomeriggio di ieri «il giocatore è risultato positivo al Coronavirus a seguito del tampone rapido svolto nella mattinata, dopo che lo stesso atleta aveva accusato sintomi durante la notte fra giovedì e venerdì». Il comunicato prosegue, con risvolti più inquietanti: «La partita di SuperLega fra Itas Trentino e Leo Shoes Modena, in programma per sabato 21 novembre alla Blm Group Arena, è stata rinviata dalla Lega Pallavolo Serie A per la presenza nella squadra di casa di contagi multipli accertati e di altri giocatori con sintomi, tali da ravvisare un probabile cluster epidemico».

Fermi dal primo novembre

Di nuovo tutti fermi, quindi, a poche ore dalla partita. Di nuovo tutti a casa dopo essersi allenati in settimana, fatto i salti mortali per preparare la squadra migliore e sperato di poter finalmente tornare a giocare, pur con qualche assenza pesante (Giannelli), con Michieletto in crescendo di condizione e con Kooy, Rossini e Sosa Sierra guariti ma sicuramente non al top. Uno stop che non ci voleva, non solo perché prolunga ulteriormente il periodo d’inattività della squadra - Trento non gioca dal primo novembre, dalla trasferta vittoriosa contro Cisterna - ma anche perché complica ulteriormente una situazione difficile e getta tutti in un clima surreale dal quale non si vede uscita facile e immediata.

Mercoledì prossimo Trento ha in programma il recupero del match contro Vibo Valentia ma, come e più che nelle altre occasioni, non c’è la certezza di poterlo giocare visto il continuo diffondersi del virus tra i giocatori. Il campionato va comunque avanti senza gli uomini in completo bianco che recuperanno le partite quando potranno, con chi può giocare. Senza Trento - Modena, oggi l’unica partita in programma è quella tra Milano e Piacenza (ore 18) con i meneghini che, in caso di vittoria possono distanziare gli emiliani di sette punti e difendere la terza posizione.

Riecco Perugia e Verona

Alle 18 di domani Monza ospita Perugia. Gara tutta da seguire con Lanza e compagni che, dopo la vittoria su Piacenza, proveranno a dare il primo dispiacere stagionale agli umbri ancora imbattuti in campionato. Gli stessi umbri, tra un rinvio e l’altro, non disputano una partita di campionato dallo scorso 25 ottobre. L’ultimo incontro di questo fine settimana va in scena domenica alle 19.30 e vedrà opposte Verona e Padova. Da una parte gli scaligeri che, risolti i problemi con il Coronavirus, scendono in campo per la prima volta in questo novembre, dall’altra i patavini a caccia di punti per allontanare le zone basse della classifica: al momento Volpato e compagni sono penultimi con 5 punti.

©RIPRODUZIONE RISERVATA.