CICLISMO

Caso Pantani: dietro l'esclusione dal Giro del '99 spunta la camorra

La Procura di Forlì conferma la riapertura delle inchieste su Campiglio. La testimonianza chiave è quella di Renato Vallanzasca



TRENTO. Indagini riaperte dopo le dichiarazioni di Renato Vallanzasca, nuova svolta nel caso Pantani. La Procura di Forlì ha confermato la riapertura delle inchieste storiche su Madonna di Campiglio '99, in merito ad una presunta macchinazione ai danni del "Pirata" per alterare le analisi del sangue e escluderlo dal Giro.

Non ci sarebbe una nuova ipotesi di reato oltre a quella già archiviata, associazione per delinquere finalizzata a truffa e frode sportiva. La chiave starebbe in ciò che Renato Vallanzasca, il boss della malavita, scrisse alla mamma del Pirata sostenendo di essere stato avvicinato in carcere da un camorrista che gli anticipò che "il pelatino" non avrebbe concluso il Giro d'Italia quell'anno.

Potrebbe esserci la camorra, quindi, e il giro di socommesse controllato dall malavita dietro l'esclusione di Marco Pantani dal Giro del '99.













Scuola & Ricerca

In primo piano