il progetto

La campagna contro il bullismo online la fanno gli studenti trentini: depliant sugli autobus e video nelle stazioni

L’iniziativa “Non isolarti: fidati di noi!” prevede anche incontri informativi territoriali in gennaio



TRENTO. “Non isolarti: fidati di noi!” è il titolo della campagna di comunicazione contro il cyberbullismo e contro la diffusione illecita di immagini intime mediante l’utilizzo di Internet e delle moderne tecnologie di comunicazione digitale a cui anche la scuola trentina è invitata a partecipare. L’iniziativa vede la collaborazione del Dipartimento Istruzione e cultura - Ufficio pianificazione del sistema educativo della Provincia autonoma di Trento, del Centro Operativo per la Sicurezza Cibernetica - Polizia Postale e delle Comunicazioni Trentino Alto Adige e di Trentino Trasporti Spa. Con un provvedimento proposto dall’assessore all’istruzione Mirko Bisesti, la Giunta provinciale ha approvato oggi il documento nel quale viene disciplinata la partecipazione delle istituzioni scolastiche e formative alla campagna.

Il progetto è rivolto agli alunni delle scuole trentine di ogni ordine e grado a partire dal quarto anno della scuola primaria. Sono invitati ad elaborare un’opera grafico-pittorica o un’opera multimediale.

L’idea è quella di sfruttare l’efficacia comunicativa di prodotti pensati dai giovani per i giovani.

Sono ammesse opere individuali o realizzate da piccoli gruppi, di classe o di istituto. I migliori elaborati saranno utilizzati come depliant sui mezzi di trasporto della Provincia o, se in video, trasmessi dai monitor presenti all’interno delle stazioni del trasporto pubblico. I giovani sono invitati anche a individuare uno slogan che può essere rivolto tanto alle vittime che a chi si rende responsabile di atti di cyberbullismo, ma anche a chi vi assiste o agli adulti.

L’iniziativa prevede inoltre momenti formativi sul territorio, sugli aspetti normativi, rivolti agli alunni, ai loro genitori e docenti. La scadenza per le iscrizioni è l’1 febbraio 2023, per informazioni ci si può rivolgere alla segreteria della propria scuola. Per la presentazione degli elaborati c’è tempo fino al 14 aprile.

La campagna vuole stimolare la riflessione e la partecipazione di tutte le componenti del mondo della scuola (alunni/e, studenti/esse responsabili di Istituto, docenti e genitori), favorendo la conoscenza della normativa ma anche delle possibilità di autotutela presenti sul territorio provinciale. Gli incontri informativi territoriali si realizzeranno entro il mese di gennaio 2023 e si svolgeranno in presenza presso le sedi delle scuole capofila, ma saranno estesi anche alla generalità delle scuole grazie alla possibilità di effettuare degli appositi collegamenti online dalle varie sedi scolastiche.

Le opere che saranno scelte saranno dunque utilizzate per realizzare la campagna di comunicazione che si svolgerà sui mezzi pubblici di tutto il territorio provinciale. La presenza di un QR code all’interno delle opere scelte per la campagna consentirà il rimando ai consigli elaborati dalla Polizia di Stato (che verranno posizionati anche sul sito Vivoscuola), che consentiranno alla generalità dell’utenza di effettuare degli approfondimenti sul tema. Gli stessi consigli inoltre verranno inviati alle istituzioni scolastiche e formative per favorire un lavoro di approfondimento anche da parte dei docenti.

















Cronaca







Dillo al Trentino