i dati

Boom di borse di studio per chi sceglie l’università fuori dal Trentino

Erano 74 gli studenti idonei per l’anno accademico 2018-2019. Per il prossimo sono 170. E il budget della Provincia sfiora i 600mila euro

TRENTO. Per sostenere e aiutare gli studenti trentini iscritti a facoltà fuori provincia (che siano in Italia o all’estero) la Provincia ha stanziato oltre mezzo milione di euro.

In particolare ha integrato ora di ulteriori 82.736 euro lo stanziamento iniziale di 499.072 euro destinato al finanziamento delle borse di studio per l’anno accademico 2020/2021, rivolte agli studenti residenti in provincia di Trento, iscritti a corsi di laurea, di perfezionamento o di specializzazione, presso Università o istituti di grado universitario con sede sul territorio nazionale o all’estero.

Il provvedimento è stato approvato per soddisfare tutte le richieste pervenute, comprese quelle degli studenti risultati idonei non beneficiari per mancanza di fondi.

L’importo totale stanziato per l’anno accademico 2020/2021 risulta ora quindi pari a 581.808 euro.

La parte delle procedure, incluse l’approvazione delle graduatorie finali e la liquidazione delle somme spettanti ai beneficiari sulla base delle condizioni imposte dal bando sono in capo all’Opera Universitaria di Trento.

Cresce costantemente il numero di studenti residenti in provincia di Trento iscritti a corsi di laurea in atenei  fuori del territorio provinciale che beneficiano della borsa di studio stanziata dalla Provincia e finalizzata al sostegno agli studi. A fronte dei 74 studenti risultati idonei al bando per l’anno accademico 2018/2019, il numero dei destinatari della borsa di studio quest’anno è pari a 170 studenti, per un importo totale stanziato di 581.808 Euro.

Il provvedimento permetterà a tutti gli idonei partecipanti al bando di ottenere la borsa di studio.