l’intervista

Biancato: “La dad ora è superata ma la didattica va sempre integrata con il digitale”

La dirigente scolastica e consulente del ministero intervistata dal Trentino: “Docenti e studenti hanno dovuto imparare nuovi sistemi che adesso rientrano nella normalità”. E sul ritorno in classe: “Avrei preferito maggiore gradualità”

IL VIDEO: l'intervista di Maurizio Zambarda a Laura Biancato, dirigente scolastica e consulente del ministero dell'istruzione

 

TRENTO. La pandemia ha portato molti cambiamenti alla scuola e non tutti necessariamente negativi. L’obbligo di ricorrere celermente alla dad ha costretto il mondo scolastico, docenti e studenti, a una immersione veloce e profonda nella conoscenza del digitale, acquisendo competenze che risulteranno strategiche nella didattica del futuro.

“La dad ci lascerà un aumento esponenziale delle competenze digitali dei docenti e anche degli studenti, che hanno dovuto imparare nuovi sistemi che adesso rientrano nella normalità”, commenta Laura Biancato, dirigente scolastico e consulente del Miur nella stesura del Piano Nazionale Scuola Digitale. Intervistata dal nostro Maurizio Zambarda, docente trentino esperto di nuove tecnologie e di didattica digitale. “La dad oggi è abbondantemente superata – spiega la nota formatrice e autrice sui temi dell’innovazione nella scuola – anzi, direi conclusa. Adesso c’è la didattica digitale integrata, altro acronimo che non mi piace, come la dad. A me piace sempre parlare solo di didattica, che deve essere sempre integrata con il digitale”.

Nella sua intervista la dirigente Biancato affronta anche altri temi, come l’implemento dello spirito di collaborazione e di categoria che la pandemia ha portato, oltre all’aumento della tecnologia nelle scuole.

Per quanto concerne il rientro a scuola al 100 per cento, deciso dal governo, la dirigente è perplessa: “Avrei preferito un rientro graduale, ci sono ancora molti docenti che non sono stati vaccinati, gli stessi ragazzi hanno timori”.

E sulla scuola trentina, che conosce molto bene, il giudizio è lusinghiero: “Un’eccellenza, un grandissimo movimento di energia durante la dad con iniziative promosse da Iprase che in altre zone d’Italia non si sono viste”.

Così la pandemia ha cambiato la nostra scuola

La scuola in tempi di pandemia, tra didattica a distanza e la convinzione che nulla sarà più come prima. Maurizio Zambarda ne ha parlato con Laura Biancato, dirigente scolastico e formatrice. LEGGI l'articolo