Protoni e antiprotoni simmetrici, specchi perfetti

(ANSA) - ROMA, 07 GEN - I protoni sono 'specchi' perfetti degli antiprotoni, un nuovo esperimento al Cern dimostra una perfetta simmetria tra le due particelle, a meno di un'incertezza di appena 16 parti per trilione. I nuovi dati arrivano dalla collaborazione internazionale Base i cui dati sono stati pubblicati su Nature grazie ai dati ottenuti dei laboratori del Cern di Ginevra che indicano anche che protoni e antiprotoni subiscono la gravità nello stesso identico modo.

Nel mondo subatomico ogni particella ha una sua controparte speculare, identica ma con carica elettrica inversa, detta antimateria. Ogni particella ha dunque una propria antiparticella, una sorta di particella 'specchio', le cui caratteristiche sono da anni al centro dell'attenzione dei fisici della materia che cercano di capire in particolare il perché l'universo che conosciamo sia dominato invece dalla sola materia 'tradizionale'. Producendo e studiando il comportamento di antiprotoni in speciali 'trappole', dette Penning trap, realizzate nei laboratori del Cern i ricercatori sono riusciti a migliorare di molto i confronti fatti finora su una delle caratteristiche base dei protoni e della loro controparte, il rapporto tra carica elettrica e massa. I risultati migliorano di ben 4 volte i confronti realizzati finora e indicano che le due particelle sono perfettamente identiche con un'incertezza di appena 16 parti per trilione: "Questo risultato - ha spiegato Stefan Ulmer, portavoce della collaborazione Base - rappresenta il test diretto più preciso di una simmetria fondamentale tra materia e antimateria, eseguita con particelle costituite da tre quark, note come barioni, e le loro antiparticelle". (ANSA).