Siglata intesa Andi-Aifm sulla formazione 'anti-radiazioni'

(ANSA) - ROMA, 01 FEB - L'Andi, l'Associazione nazionale dentisti italiani e l'Aifm, l'Associazione italiana di fisica medica e sanitaria, hanno firmato un accordo di collaborazione sulla formazione in merito agli aspetti tecnici della radioprotezione per le radiazioni ionizzanti e in rispetto all'uso in sicurezza delle radiazioni ottiche come i laser.
    L'obiettivo principale di questa collaborazione, spiegano entrambe le società scientifiche in una nota, è di fornire un quadro completo ai professionisti del settore, alla luce del recepimento della direttiva europea con il decreto legislativo 101/2020 che stabilisce norme fondamentali di sicurezza relative alla protezione contro i pericoli derivanti dall'esposizione alle radiazioni ionizzanti in diversi settori, tra i quali anche quello dell'odontoiatria.
    L'impegno delle due associazioni si realizzerà attraverso un supporto formativo da parte di Aifm nell'organizzazione di corsi destinati ai professionisti iscritti ad Andi sulla radioprotezione dei pazienti e dei lavoratori, oltre a corsi che prevedono la formazione dei lavoratori a per quel che riguarda le radiazioni ottiche (Laser).
    "Siamo orgogliosi di poter iniziare questa collaborazione con l'Associazione nazionale dentisti italiani - spiega Michele Stasi, presidente dell'Associazione italiana di fisica medica - Abbiamo recentemente iniziato a collaborare con le associazioni più rappresentative del panorama medico-scientifico per poter mettere a loro disposizione le nostre competenze in merito alla protezione contro i pericoli derivanti dall'esposizione alle radiazioni così come previsto dalla normativa vigente, Dlgs 101/20, in particolare il Titolo riguardante le esposizioni mediche".
    Per Carlo Ghirlanda, presidente di Andi, "il compimento dell'iter della direttiva Euratom 2013/59, oggi legge 101/2020 ha introdotto una serie di novità applicative e nuovi adempimenti anche nel settore odontoiatrico". (ANSA).