Pesticidi: ong Pan attacca Efsa, serve interessi industria



(ANSA) - BRUXELLES, 07 GIU - L'Autorità europea per la sicurezza alimentare "è tutta da rifare" perché utilizza "un'ideologia che minimizza i rischi e ignora le prove critiche degli scienziati indipendenti per favorire interessi commerciali". E' l'accusa del Pesticide Action Network Europa.
    Un rapporto che la ong ha pubblicato nella Giornata mondiale della sicurezza alimentare incolpa l'agenzia Ue con sede a Parma di "errata autorizzazione" di un gruppo di pesticidi e conclude che "la gestione dell'Efsa è ancora oggi dominata da individui con un background industriale".
    "Pan Europe critica l'approccio che adottiamo per valutare la sicurezza dei pesticidi - risponde Efsa in una nota - eppure è lo stesso approccio che abbiamo usato in valutazioni" che la stessa associazione "ha applaudito pubblicamente". L'Agenzia con sede a Parma esprime "rammarico" per il tentativo di minare la sua "credibilità scientifica con l'ennesimo rapporto lungo ma inconsistente". "L'Efsa rispetta i più elevati standard di indipendenza del suo personale - conclude la nota - nel 2017 la Mediatrice europea ha elogiato" l'Agenzia "per la sua politica di indipendenza, definendola un punto di riferimento per tutte le agenzie dell'Ue". (ANSA).
   















Cronaca

le foto

Cedro abbattuto sul Doss Trento, Ianeselli: "Un cero per San Vigilio"

Gli uomini del Servizio lavori pubblici comunali stanno operando con tre squadre al taglio del grande cedro spezzato dalla saetta ieri sera sul Doss Trento. Il vicesindaco Roberto Stanchina, presente al momento della caduta del fulmine ed ancora scosso da quanto accaduto, ha ribadito al telefono: "Credetemi, si è trattato di un vero e proprio miracolo!". E come ha aggiunto sui social il sindaco Franco Ianeselli, "non sono credente ma in questa occasione un cero a San Vigilio andrebbe acceso!". C.L.









Dillo al Trentino